(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Alimentazione Bob

data di redazione: 04 Febbraio 2015
Alimentazione Bob

Esempio dieta per un allenamento in montagna

Caratteristiche peculiari della discesa con il bob

La discesa con il bob è un’attività piuttosto impegnativa per l’apparato muscolare, per l’apparato tendineo e articolare, a causa dell’azione di spinta e dei carichi di lavoro effettuati in sede di allenamento, la pratica prolungata e l’impiego di pesi eccessivi nel lavoro di potenziamento possono provocare stress articolari e tendinei agli arti inferiori, nella fattispecie ai legamenti del ginocchio e della caviglia, al tendine del quadricipite e al tendine d’Achille.

Non è da sottovalutare lo stress alla zona lombare, ma sono soprattutto ricorrenti patologie al gomito e alla spalla. Il maggior pericolo è legato al possibile rovesciamento del mezzo, con conseguenze simili a quelle di un incidente automobilistico. 

Consumo energetico

Il bob comporta un modesto consumo energetico, nella misura di circa 3-4 Kcal/h per ogni kg di peso corporeo; per un uomo di 75 kg=75x3=225 (oppure x 4= 300) Kcal.

 

Alimentazione

L’intensità dello sforzo suggerisce di alimentarsi con un pasto leggero ma completo (pochi grassi e giusto quantitativo di carboidrati) almeno due ore prima dell’inizio della gara o degli allenamenti. Durante le pause è utile bere, moderatamente, liquidi con un leggero apporto di zuccheri e consumare piccoli spuntini. Se si intraprende un allenamento con i pesi per aumentare la massa muscolare, è opportuno aumentare la quantità di calorie e proteine giornaliere.

Colazione

Si può iniziare bene la giornata di allenamento con:

  • un caffè
  • una tazza di latte o di yogurt
  • fette biscottate o cereali oppure pane con marmellata
  • un bicchiere di succo di frutta
  • un paio di frutti di stagione

 

Spuntino a metà mattina

Da fare a metà mattina per arrivare bene all’ora di pranzo:

  • cioccolato fondente
  • 3-4biscotti
  • un frutto

 

Pranzo

  • Pasta o riso al pomodoro
  • Una fettina di carne magra (petto di pollo, fettina di vitello)
  • Una fetta di pane integrale
  • 2 frutti
  • caffè

 

Spuntino pomeridiano

  • the con biscotti
  • un frutto (un'arancia è il top)

 

Cena

La giornata di allenamento si è conclusa ora possiamo concederci un pasto più abbondante ma sempre leggero.

  • 1 piatto di pasta, riso o polenta
  • un secondo a scelta tra carne, uova e pesce
  • un piatto abbondante di verdura, a cui abbiamo rinunciato di giorno per non rallentare la digestione
  • frutta fresca o dessert

 

 

Importante: cenare presto per coricarsi a digestione avvenuta.

 

 

 

Buon allenamento da ABC

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Il Nuoto può Essere il Miglior Metodo di Recupero Attivo per Tutti gli Atleti
07 Maggio 2015

Il Nuoto può Essere il Miglior Metodo di Recupero Attivo per Tutti gli Atleti

Questo studio ha concluso che, nelle condizioni di prova utilizzate per questa serie di test di nuoto, il recupero attivo era il metodo più efficace ad eliminare il lattato nel sangue, seguito dal massaggio, e infine il recupero passivo, mentre tutto era efficace per far scendere i livelli di lattato nel sangue.

Il Sollevamento Pesi per gli altri Sport
01 Ottobre 2014

Il Sollevamento Pesi per gli altri Sport

I pesi, per la loro valenza universale, costituiscono un supporto essenziale sia per un corretto sviluppo della forza generale, sia per la "forza speciale" in molti altri sport. In questi casi, le varie discipline sportive devono essere accomunate da parametri assoggettabili a valutazione, che ne permettano una classificazione di uso operativo o una correlazione più profonda, a seconda dell'aspetto che si desidera porre in evidenza all'interno dell'allenamento. 

Ultimi post pubblicati

Grande Pettorale
15 Ottobre 2018

Grande Pettorale

Origine, inserzione ed Azione

Il grande pettorale unitamente al muscolo piccolo pettorale, al muscolo succlavio e al muscolo dentato anteriore, costituisce i muscoli toracoappendicolari (muscoli estrinseci del torace).

WHOODCHOPPER CON 1 MANUBRIO
15 Ottobre 2018

WHOODCHOPPER CON 1 MANUBRIO

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.