ABC Allenamento
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Alimentazione Pugilato, Nutrienti e Percentuali

data di redazione: 24 Settembre 2013 - data modifica: 02 Ottobre 2014
Alimentazione Pugilato, Nutrienti e Percentuali

Come gestire i nutrienti a cura del Campione A. Servidei

La gestione Alimentare nel Pugilato

Nel pugilato l'alimentazione riveste un ruolo fondamentale che mette a dura prova gli atleti che spesso sono portati ad altalenare tra le varie categorie, e solo con un attenta e rigorosa attenzione nell'eseguirla, si possono ottenere risultati vincenti o comunque sicuramente migliori.
Difatti il problema del peso è sempre stato incombente e di difficile soluzione, in questo sport quindi, in quanto i pugili sono divisi in categorie in base al loro peso corporeo.

L'atleta dovrebbe bilanciare la propria alimentazione in modo ottimale, le calorie spese per il mantenimento biologico e per l'allenamento di boxe dovrebbero essere in equilibrio con quelle introdotte attraverso il cibo.
Contemporaneamente bisognerebbe regolare l'apporto proteico per garantire o aumentare la massa muscolare, e anche, l'apporto dei grassi è necessario in quanto essi svolgono insieme alla vitamine e ai sali minerali, un importante funzione regolatrice.

Una buona Alimentazione deve essere completa sia quantitativamente (calorie totali) sia qualitativamente (percentuali di macronutrienti e micronutrienti alimentari: Proteine, Carboidrati, Lipidi, Vitamine, Minerali e Acqua).

La funzione energetica è svolta dai carboidrati, grassi e in carenza di questi anche da proteine, la funzione plastica è svolta dalle proteine, dai grassi, dai sali minerali e acqua, mentre la funzione regolatrice è svolta dalle vitamine.


Esempio di dieta giornaliera per pugilato – boxe - con percentuali dei nutrienti:


Colazione 20%
E' consigliabile fornire all'organismo un pasto completo prediligendo i carboidrati ma anche una quota di proteine.

Spuntino 10%
Lo spuntino serve ad evitare i processi catabolici che si instaurano già dopo 3 ore di digiuno, il consiglio è di consumare frutta in modo da separarla dagli altri alimenti, rendendo così più digeribili tutti i pasti.

Pranzo 30%
Il pranzo dovrebbe essere composto prevalentemente da carboidrati e da una quantità proteica necessaria, non deve mancare la verdura che fornisce l'apporto di sali minerali vitamine e fibbre.

Spuntino pomeridiano 10% o post allenamento (a secondo dell'orario di allenamento)
Frutta
Invece come spuntino post allenamento, se si sente il bisogno di alimentarsi nell'immediato post-allenamento l'organismo necessita di carboidrati per reintegrare le scorte di glicogeno esaurite durante l'estenuante allenamento, favorendo così il recupero muscolare, per ottenere questo obiettivo sono preferibili i carboidrati a rapida assimilazione.

Cena 30%
In questo pasto, le calorie dovrebbero provenire quasi esclusivamente da alimenti proteici.

La composizione dei nutrienti durante la giornata prevede il 50% di carboidrati, il 30% di proteine e il 20% di lipidi circa.


Gestione Alimentare Pre Gara

 

Nelle 24 ore che precedono un incontro di pugilato, bisogna introdurre 12 grammi di carboidrati per chilo corporeo, mantenendo una piccola quota di proteine e grassi vegetali, pochissime fibbre.
E' consigliabile alimentarsi fino a due ore prima del combattimento, mangiando poco e spesso ed idratarsi bene bevendo acqua.

Se siete interessati a preparazioni per il pugilato seguite dal Maestro Servidei a Ravenna, si eseguono anche preparazioni di pugilato online  per gli interessati impossibilitati a raggiungere la sede, non esitate a contattarci!

Scritto da: Alberto Servidei


Potrebbe interessarti anche

6 Buoni Motivi per Allenarsi con il Sacco da Boxe
17 Giugno 2015

6 Buoni Motivi per Allenarsi con il Sacco da Boxe

I Benefici apportati dall'Allenamento al Sacco Pesante

Il sacco pesante è costituito da una guaina in pelle o vinile, avente un peso complessivo oscillante tra i 40 ed i 100 Kg, viene usato principalmente dai pugili, per l'allenamento della potenza nonchè precisione delle tecniche di boxe. Chiunque abbia usato un sacco da boxe, sa che colpire questo attrezzo è fisicamente molto impegnativo ed è una vera prova di forza e resistenza.

Allenamento Boxe: La Forza
02 Ottobre 2014

Allenamento Boxe: La Forza

L'importanza dell'allenare la forza nel pugilato

La forza è la caratteristica più evidente della muscolatura. Per definire la forza di un muscolo può essere sufficiente affermare che essa è la capacità del muscolo di vincere una resistenza o la sua attitudine a compiere un lavoro.Nell'uomo, la forza muscolare dipende dal numero di fibre

Ultimi post pubblicati

Pettorali Enormi A Casa A Corpo Libero
25 Novembre 2020

Pettorali Enormi A Casa A Corpo Libero

Come Sviluppare La Massa Dei Pettorali a Casa a Corpo Libero

Come allenarsi a casa per costruire pettorali enormi come se foste in palestra. Consigli su serie, ripetizioni ed esercizi da utilizzare.

Occhio Ai Bicipiti
25 Novembre 2020

Occhio Ai Bicipiti

Più si va avanti con l'età e più si può correre il rischio di avere questo incidente, se capita durante il lavoro, pazienza, l'operatore non può farci nulla, in quanto è il suo mestiere. Ma in palestra, questo genere di incidente deve essere evitato, o perlomeno arginato, prendendo qualche precauzione prevista dal caso.