Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Esercizi di Boxe per Principianti

data di redazione: 06 Luglio 2015
Esercizi di Boxe per Principianti

Esercizi di boxe basilari per principianti

La boxe richiede un grande allenamento. Essa si basa su forza e resistenza muscolare e sviluppo cardiovascolare, così come, lo sviluppo di autostima, le capacità di auto-difesa ed è una grande iniezione di fiducia. I principianti devono imparare le nozioni di base per ottenere il massimo dal proprio allenamento e poter sviluppare l'abilità. Ci sono specifiche tecniche di boxe che è necessario conoscere per prevenire gli infortuni e per ottenere la maggior parte della potenza dietro il vostro pugno.

 

Posizione di Guardia
La posizione di guardia è il vostro fondamento. Una volta che avete imparato questa posizione, si sarà in grado di proteggere se stessi e mettere tanta potenza dietro vostri pugni. Nella vostra posizione di guardia, le mani proteggono il viso, i gomiti e gli avambracci proteggono il corpo e le spalle bloccano i pugni al mento. Se siete destrimano, state con il piede destro arretrato rispetto al sinistro, alla larghezza delle spalle. Il piede sinistro punta in avanti mentre il destro dovrebbe puntare verso il lato di circa 45 gradi. Contrarre gli addominali. Mantenere le ginocchia leggermente piegate; questa posizione è anche chiamata "il serpente", perché si è "a spirale" e pronto a colpire. Fate pratica muovendovi, mentre mantenete la vostra posizione di guardia, avanti e indietro, a sinistra e a destra, sempre guidando con il piede sinistro e seguendo con il piede destro sfiorando il pavimento e non sollevandolo. Se siete un mancino, il piede destro sarà in avanti, con il piede sinistro indietro, idem anche per le mani.

 

Jab sinistro

Questo è il pugno utilizzato più spesso nel pugilato e che dovrebbe costituire la base per un buon pugile. E' un pugno di difesa ma anche un pugno per costruire le combinazioni. Dalla vostra posizione di guardia, fate un passo avanti con il piede sinistro ed estendere il braccio sinistro, allo stesso tempo. Il pugno non deve partire dal gomito e nemmeno spingere con il pugno. Questo pugno proviene dalla spalla sinistra e dal passo che fate in avanti con le gambe. Un consiglio da ricordare: che state boxando con un avversario, non cercando di spingerlo via, ma i colpi dovranno essere come delle frustate, colpiscono e tornano immediatamente in posizione. I mancini useranno il jab di mano destra.

 

Schivate

 

La boxe è formata da attacco e difesa. La schivata, (bobbing e weaving) è una delle manovre ottime per buttare l'avversario fuori equilibrio ed evitare colpi, ma allo stesso momento, quando si torna in posizione eretta, buona anche per sferrare un attacco. Immaginate che qualcuno vi stia sferrando un pugno alla testa. Piegate le ginocchia effettuando una flessione delle gambe (il corpo scende in una posizione di squat) tale da far passare il pugno sopra la testa evitandolo. Allenatevi in questo movimento oscillando a destra e sinistra per poi ritornare in posizione iniziale. Spesso, alcuni pugili inesperti o con cattive abitudini, tendono a piegarsi in avanti con il busto o indietro per schivare, cercate di non farlo in quanto vi troverete in una posizione di svantaggio perché sbilanciati, un avversario veloce potrebbe sicuramente approfittare di questo errore. Questo tipo di movimento si allena anche fissando una corda tra due estremità all'altezza della vostra spalla (dovete andarci sotto con la spalla).Allenatevi su questi movimenti per migliorare la vostra difesa.

 

Combinazione Pugni 1-2

Si tratta di una combinazione di jab sinistro (pugno di base) seguito da un diretto destro. Dopo aver lanciato il vostro jab sinistro, con il peso bilanciato su entrambe le gambe, effettuate una rotazione del busto verso sinistra che contemporaneamente farà partire il diretto destro mentre il pugno sinistro si ferma davanti alla vostra testa per proteggerla ed evitare che possa entrare un pugno dell'avversario. Assicuratevi di ruotare i fianchi ed estendere bene in avanti con la spalla il vostro pugno, nel contempo il tallone destro si alzerà per permettere un ulteriore allungo del pugno ma senza sollevare il piede. Non flettete il corpo, perché si perde l'equilibrio. Se questa combinazione è fatto correttamente, il colpo (1) stordisce e / o distrae l'avversario, e il diretto destro (2) potrebbe facilmente essere il vostro pugno decisivo del ko, in quanto è alimentato da bacino, spalla e dal braccio. I mancini conducono con il jab destro e a seguire con un sinistro dritto nella combinazione di pugni 1-2.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Allenamento Boxe: La Forza
02 Ottobre 2014

Allenamento Boxe: La Forza

L'importanza dell'allenare la forza nel pugilato

La forza è la caratteristica più evidente della muscolatura. Per definire la forza di un muscolo può essere sufficiente affermare che essa è la capacità del muscolo di vincere una resistenza o la sua attitudine a compiere un lavoro.Nell'uomo, la forza muscolare dipende dal numero di fibre

Allenamenti Addominali Per La Boxe
24 Giugno 2015

Allenamenti Addominali Per La Boxe

Come sviluppare un addome da pugile

I pugili sono atleti da combattimento noti per essere magri, con corpi muscolosi e per avere un condizionamento cardiovascolare ottimale. I muscoli addominali di un pugile devono essere condizionati per resistere ad una enorme quantità di colpi.

Ultimi post pubblicati

Programma Alimentare per Bodybuilding: cosa mangiare e cosa evitare
16 Ottobre 2019

Programma Alimentare per Bodybuilding: cosa mangiare e cosa evitare

Per massimizzare i risultati ottenibili tramite l’allenamento in palestra, è necessario porre estrema attenzione sulla propria dieta, in quanto alimentarsi in maniera sbagliata può rallentare di molto il raggiungimento dei propri obiettivi relativi alla crescita muscolare e al miglioramento della propria composizione corporea.

Personal Trainer Sì o No?
27 Settembre 2019

Personal Trainer Sì o No?

I personal trainer sono atleti avanzati, magari anabolizzati? Questa è una credenza popolare anni 90 che in questo post sarà smentita. Affidarsi ad un personal trainer vuol dire scegliere di fare il giusto ingresso in una palestra; vuol dire approcciarsi correttamente al mondo dell’allenamento fitness.