(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Alimentazione Per il Triathlon

data di redazione: 28 Ottobre 2013 - data modifica: 13 Dicembre 2017
Alimentazione Per il Triathlon

Alimentazione per il Triathlon.

 
Supponiamo che decidiate di allenarvi per un triathlon, forse avete sentito dire che, come accade nel bodybuilding, occorre fare il pieno di carboidrati nei giorni che precedono la gara, via libera a pasta e patate, dunque? Non proprio!  "Benché rifornirsi di carboidrati sembri una cosa semplice, molti atleti che praticano sport di resistenza compiono errori alimentari che compromettono il loro rendimento" Detto ciò ecco 4 semplici suggerimenti utili per un'assunzione efficace di carboidrati:
 
LIMITARE I GRASSI
  • I Cibi grassi riempiono lo stomaco e le cellule adipose, ma forniscono poco combustile ai muscoli, anziché divorare un croassant al burro con crema da 200 kcal, mangiate le equivalenti 200 kcal di semplice pane bianco. 
  • La pasta andrebbe condita con un sugo leggero al pomodoro e basilico con pochissimo olio extra vergine d'oliva.
NON ABBUFFATEVI LA SERA PRIMA DELLA GARA
  • Anziché mangiare piattoni enormi di pasta e patate la sera prima della gara, cominciate a colazione e a pranzo del giorno prima in modo tale che l'organismo riesca ad assimilare correttamente le sostanze introdotte trasformandole in glicogeno , la benzina dei muscoli.
NON EVITATE LE PROTEINE
  • Molti atleti che praticano sport di resistenza, i giorni prima della gara assumono esclusivamente carboidrati  
  • Questo è sbagliato perché i muscoli hanno necessità del loro apporto proteico giornaliero e quindi accompagnate sempre i vostri carboidrati con delle buone proteine da tacchino, uova, pollo, jocca. 
  • Proteine magre in modo tale da essere subito assimilate dal fisico, perché si sa che le proteine con grassi hanno necessità di una digestione ed assimilazione più lenta. Quindi No alla Fiorentina i giorni prima della gara.
NON ALLENATEVI
Non bisogna allenarsi nei due giorni prima della gara perché l'allenamento può ridurre la capacità di resistenza del giorno clou della gara e questo perché l'allenamento può bruciare parte del glicogeno che vi servirà per la gara.
 
ECCO UN PROGRAMMA ALIMENTARE RICCO IN CARBOIDRATI PRE-GARA PER UN ATLETA DI 70 KG REALIZZATO DA NANCY CLARK SPORT'S
 
COLAZIONE
 
  • 80 grammi di fiocchi di crusca
  • 250 ml latte p.s.
  • 30 grammi di proteine siero del latte
  • 100 grammi pane bianco
  • marmellata

PRANZO

 
  • 2 Fette di pane integrale
  • 2 cucchiai di burro di arachidi
  • 2 cucchiai di marmellata
  • 250 gr di yoghurt alla frutta
  • 50 grammi di patate lesse

SPUNTINO

 
  • mela
  • 3 fette WASA

CENA

 
  • 250 gr riso bollito
  • 150 gr petto pollo
  • 90 gr broccoli
  • 2 piccoli panini integrali

 

SPUNTINO SERALE
 
  • 150 Gr di Gelato bianco (vaniglia, panna, crema)
  • 1 banana
Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Alimentazione di Base per Ciclismo
13 Dicembre 2017

Alimentazione di Base per Ciclismo

Il miglior piano alimentare per un ciclista è quello che include alimenti a basso contenuto di grassi, cibi ricchi di carboidrati per fornire energia e di liquidi per offrire idratazione. Mentre i carboidrati per molte persone a dieta, erroneamente risulta una parola un po ostile, per i ciclisti non lo è certamente. 

L'Alimentazione del Ciclista - Curiosità
13 Dicembre 2017

L'Alimentazione del Ciclista - Curiosità

Il ciclismo è un'attività sportiva che prevede uno sforzo prolungato, per cui l'alimentazione ricopre un ruolo importantissimo e determinante.

Ultimi post pubblicati

LEG RAISE GAMBE TESE ALTERNATE
18 Ottobre 2018

LEG RAISE GAMBE TESE ALTERNATE

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

LEG RAISE CON APERTURA GAMBE
18 Ottobre 2018

LEG RAISE CON APERTURA GAMBE

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.