Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Campionati del Mondo di Ciclismo su strada vince il polacco Michal Kwiatkowski

data di redazione: 28 Settembre 2014 - data modifica: 02 Ottobre 2014
Campionati del Mondo di Ciclismo su strada vince il polacco Michal Kwiatkowski

Oggi si sono conclusi i Campionati del Mondo di Ciclismo su strada con la gara regina della categoria Elite.

 

Michal Kwiatkowski è il nuovo campione del Mondo di ciclismo.

 

Il polacco, già noto agli intenditori di ciclismo per il suo modo di correre da attaccante, ha vinto la medaglia d'oro ai Mondiali di Ponferrada con un finale di gara da Finiser. La gara è stata movimentata e caratterizzata dal maltempo, con la pioggia che non ha dato tregua ai corridori per gran parte della corsa.

 

  • Secondo posto e medaglia d'argento all'australiano Simon Gerrans
  • terzo posto e medaglia di bronzo per lo spagnolo Alejandro Valverde

Molto indietro gli italiani dove il migliore degli azzurri è stato Sonny Colbrelli, giunti all'arrivo in tredicesa posizione.

 

Il vincitore del Tour de France, Vincenzo Nibali, è caduto nelle fasi iniziali della corsa e non è stato mai in gara ed infatti a metà corsa il Campione siciliano ha ceduto la fascia di capitano a Colbrelli che così poteva fare la propria corsa senza compiti di gregariato. 

 

 

 

Alessandro De Marchi è andato in avanscoperta nel finale andando ad inserirsi in quella che poteva essere la fuga finale. In un tratto in discesa a circa 10km dal traguardo è partito però l'attacco secco e fulmineo di Kwiatkowski, che ha sorpreso tutti e che alla fine è arrivato al traguardo da solo a braccia alzate.

 

Le dichiarazioni del Commissario Tecnico Davide Cassani :

 

"Sapevamo di non avere un finalizzatore e che la corsa si sarebbe decisa solo sull'ultimo strappo. Per me, in ogni caso, sono stati tutti bravissimi: hanno onorato la memoria di Alfredo Martini e la maglia che indossavano. Visconti e De Marchi, che è stato fantastico, hanno fatto il possibile. Come gli altri - ha aggiunto -. Sapevamo che nel finale c'erano corridori più forti di noi. Quando vidi il percorso pensai a Diego Ulissi, ma oggi non lo avevamo. Con lui nella nostra squadra, le cose oggi sarebbero andate diversamente". "Un bell'otto la squadra se l'è meritato - ha concluso -. Non mi aspettavamo la vittoria di Kwiatkowski, pensavo piuttosto alla Spagna. Non ho ben compreso la sua condotta di gara".

 

Quindi, fino al prossimo anno, nelle gare in linea Kwiatkowski. indosserà la maglia di leader mondiale. ( nelle cronometro la indossa il campione del mondo a cronometro)

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Giro D'Italia 2017 in 7 per la Vittoria Finale
27 Maggio 2017

Giro D'Italia 2017 in 7 per la Vittoria Finale

Il Giro D'Italia 2017, numero 100, giunto alla 20° e penultima tappa, è ancora incerto e ha ben 7 ciclisti che possono vincerlo: quattro uomini in meno di un minuto, sei in novanta secondi, il settimo a 2'48"; sino alla settima posizione quindi c'è possibilità di vittoria finale.

L'ABC del Ciclismo
13 Dicembre 2017

L'ABC del Ciclismo

Cosa significa Velocista, Passista, Grimper, Discesista, Cronoman

Nelle gare di ciclismo esistono varie categorie di ciclisti, dove i loro fisici variano a seconda della loro cosiddetta “specializzazione”. Abbiamo voluto redigere una breve guida, con l'intento di far capire, ai non addetti ai lavori, le caratteristiche dei corridori che caratterizzano le Gare in Linea, a Tappe ecc ecc, in modo tale da comprendere meglio il ciclismo

Ultimi post pubblicati

Maca Per La Palestra
16 Febbraio 2020

Maca Per La Palestra

La Maca, altrimenti definita Lepidium meyenii, è una pianta tuberosa Peruviana appartenente alla famiglia delle Brassicacee, che cresce nelle regioni montuose andine, anche oltre i 3000 metri.

Allenamento Veloce Ad Alto Volume Per La Massa
13 Febbraio 2020

Allenamento Veloce Ad Alto Volume Per La Massa

Allenamento ad alto volume significa eseguire una mole di lavoro elevata in un lasso di tempo relativamente ristretto, in modo tale da aumentare la densità di allenamento.