(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Correre in montagna

data di redazione: 25 Ottobre 2014
Correre in montagna

I vantaggi dello Skyrunning, uno sport oggi poco conosciuto.

Una specialità curiosa e poco conosciuta, che richiede una preparazione da veri agonisti per lo sforzo che richiede tale disciplina è "la corsa sulla neve con le racchette". 

 

Si tratta di racchette particolari di legno alle quali, tramite cinghie di cuoio, si fissa l'avanpiede, mentre il tallone rimane libero di muoversi.

 

È la Val di Non la patria natale di questo sport non troppo antico, quindi nel nostro Trentino Alto Adige, e col passare del tempo sono nate le competizioni che hanno preso piede col passare degli anni.

 

 

È uno sport molto faticoso, perchè allo sforzo di correre si aggiunge quello di rimanere in equilibrio sulla neve, per non parlare delle salite di cui è composto il percorso di gara.

LO SKYRUNNING

 

Un singolare adattamento alla maratona in condizioni estreme ha dato vita a una moderna specialità chiamata appunto Skyrunning, lo sport dei "corridori del cielo".

 

Questa disciplina fonde la passione della corsa con quella per la montagna, e la fatica è per così dire allietata dai suggestivi paesaggi che offre l'ambiente di gara.

 

Requisiti per praticare Skyrunning

 

Questa disciplina richiede:

  1. - un percorso di 42 km, come la maratona
  2. - il percorso deve raggiungere altitudini di almeno 4000 m
  3. - il percorso deve prevedere dislivelli in salita di almeno 2000 m

 

 

 

Capite da questi punti elencati la difficoltà di questo sport, che necessita di un'accurata e meticolosa preparazione, sia di resistenza che di forza, durante la quale bisogna abituarsi anche alle altitudini che riducono l'ossigeno aumentandone la difficoltà.

 

 

Come ci si allena

 

 

È necessrio allenarsi in percorsi di vario genere:

  1. - sterrati
  2. - sassosi 
  3. - innevati
  4. - ghiacciati

 

È fondamentale acclimatarsi all'alta quota prima di sottoporsi a grossi sforzi.

 

Quale attrezzatura è necessario avere?

 

Anche l'attrezzatura è di estrema importanza, è sostanziale avere infatti:

  1. - scarpe specifiche (vedi foto)
  2. - cappelo o berretta
  3. - guanti
  4. - creme protettive

 

Per svolgere questo tipo di attività è necessario inoltre saper riconoscere i propri limiti, il resto è tutto divertimento, sano, ed in mezzo alla natura, che rende questo sport, anche se meno famoso di altri, uno dei più affascinanti al mondo!

 

Buon allenamento da ABC

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

10 Mantra che ti permetteranno di arrivare in fondo alla Maratona
12 Febbraio 2017

10 Mantra che ti permetteranno di arrivare in fondo alla Maratona

Quando la corsa si fa dura, i podisti ... a volte sono tentati di mollare, diciamo la verità. Recitare un mantra ti può aiutare a mantenerti in gare, sia che tu stia lottando per un chilometro, dieci oppure una maratona. Prendi spunto da qui, crea un mantra di tua scelta.

Vademecum per un buon riscaldamento ed un buon defaticamento
02 Ottobre 2014

Vademecum per un buon riscaldamento ed un buon defaticamento

Qualsiasi allenamento deve essere preceduto e seguito da esercizi preparatori ed esercizi finali. Ecco i motivi e quali sono gli inconvenienti che si possono evitare

Saltando certe fasi importanti dell’allenamento, si determina un accumulo di sangue negli arti inferiori, e con ciò si possono verificare vertigini e svenimenti dovuti anche a fenomeni di reazione a carico del sistema nervoso autonomo, sia eventuali situazioni di rigidità e dolore muscolare e di scarso recupero organico.

Ultimi post pubblicati

Speciale Allenamento Deltoidi
20 Ottobre 2018

Speciale Allenamento Deltoidi

4 Esempi di Allenamento per Sviluppare i Deltoidi

I deltoidi sono muscoli collocati all’interno dell'articolazione della spalla, i muscoli deltoidi si suddividono in anteriori, mediali e posteriori, infraspinato, sovraspinato, piccolo rotondo e grande rotondo, sottoscapolare.

Gran Dentato
19 Ottobre 2018

Gran Dentato

Origine, Inserzione ed Azione

Il muscolo Gran Dentato è incluso tra i muscoli del cingolo scapolo-omerale. Con la sua azione porta in rotazione esterna la scapola, un movimento importante per l’elevazione dell’omero sopra i 90°, permette inoltre di far aderire la scapola al torace e può come azione secondaria coadiuvare i movimenti delle coste utili all’inspirazione.