Campionato Mondiale Di Calcio - Russia 2018

Campionato Mondiale Di Calcio - Russia 2018

Campionato Mondiale Di Calcio - Russia 2018

Il campionato mondiale di calcio 2018 sarà la 21ª edizione che si disputerà per la prima volta nella storia in Russia. Il Torneo più importante al mondo inizierà giovedì 14 giugno per concludersi domenica 15 luglio 2018. La Russia si è aggiudicata l'organizzazione della rassegna iridata superando le candidature di Spagna/Portogallo e Paesi Bassi/Belgio oltre a quella dell'Inghilterra che partiva come grande favorita e che è stata tagliata fuori dal gioco di voti e veti dei membri della Fifa. Le squadre partecipanti sono 32 oltre alla nazionale ospitante (Russia) che è l'unica qualificata di diritto, anche la Germania campione in carica è dovuta passare dalla tagliola delle qualificazioni. 

GLI 8 GIRONI DEL MONDIALE 

  • Gruppo A: Russia, Uruguay, Egitto e Arabia Saudita
  • Gruppo B: Portogallo, Spagna, Iran, Marocco;
  • Gruppo C: Francia, Perù, Danimarca, Australia;
  • Gruppo D: Argentina, Croazia e Islanda, Nigeria
  • Gruppo E: Brasile, Svizzera, Costa Rica e Serbia;
  • Gruppo F: Germania, Messico, Svezia, Corea del Sud;
  • Gruppo G: Belgio, Inghilterra, Tunisia, Panama
  • Gruppo H: Polonia, Colombia, Senegal, Giappone

LE SQUADRE FAVORITE

  • Il Brasile arriva ai Mondiali 2018 forte di un percorso di qualificazione netto e guidato da un Neymar capace di prendersi sulle spalle la Nazionale che vorrà vendicarsi del brutto torneo disputato in casa propria.
  • La Germania: Neuer e compagni condividono con gli Azzurri il secondo gradino del podio quanto a Mondiali vinti, 4, e vorranno difendere il titolo conquistato nell'edizione 2014. Le quotazioni dei tedeschi sono in ribasso, ma difficilmente sbagliano la preparazione fisica, arrivando sempre al termine dei Mondiali agguerriti e mai domi.
  • L'Argentina di Lionel Messi, approdata in Russia per il rotto della cuffia ma detentrice di un attacco con pochi eguali, completato da Icardi, Dybala, Aguero e, se Sampaoli lo vorrà, Higuain. Lionel Messi il 24 giugno, durante il mondiale, compirà 31 anni e forse è l'ultima possibilità per vincere il titolo, anche se la vita sportiva dei calciatori si è allungata.
  • La Francia ha molti talenti giovani che vorranno farsi notare. L'esperienza nei momenti decisivi sarà il tallone d'achille della compagine transalpina.
  • La Spagna di Asensio e Saul ha nel gioco la sua carta vincente. Abbiamo visto la sonora sconfitta patita dall'Italia nei gironi di qualificazione. 
  • Il Portogallo di Cristiano Ronaldo, che arriva alla kermesse iridata da Campione d'Europa uscente. Le sorti dei portoghesi dipendono molto e forse troppo dal campione del Real Madrid e non sempre è sufficiente per vincere un torneo così difficile come il Mondiale.
  • Il Belgio, l'Inghilterra, l'Uruguay, la Polonia e la Croazia sono le squadre che potranno creare pericoli alle squadre favorite. Saranno le classiche outsider

L’ultima volta che l’Italia non c’era ai Mondiali è accaduto nel 1958, e l'ultima volta che l'Italia non c'era in un Europeo è stato nel 1992.

L'ITALIA NON VA AI MONDIALI 2018

  • Nel 2014 la nazionale di Prandelli incassò 7,8 milioni. La vincitrice Germania circa 30 e la finalista Argentina più di 18.
  • L'edizione 2018 sarà quella con il montepremi più abbondante di sempre (400 milioni di dollari, il 12% in più rispetto al 2014). Significa che le somme del mondiale brasiliano dovranno essere ritoccate al rialzo. 
  • L'Europeo di Francia del 2016 ha portato nelle casse della Figc 13,3 milioni su un fatturato di 153 milioni. Cioè i soli premi hanno costituito l'8,6% dei ricavi.
  • Senza Italia ai mondiali, la prossima asta per i diritti sarà su cifre più modeste. E a farne le spese non sarà solo la Figc ma anche la Fifa.

Sicuramente la mancata qualificazione ai mondiali 2018 comporterà per l'Italia una debacle economica dovuta ai mancati introiti da: pubblicità, diritti televisivi ed investimenti.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati