Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come Migliorare la Propria Resistenza nei Brevi Tratti

data di redazione: 12 Giugno 2015
Come Migliorare la Propria Resistenza nei Brevi Tratti

Come Conoscere il Proprio Stato di Forma e Poi Migliorarlo con i Test dei Tempi Parziali

Se volete misurare la vostra resistenza nei brevi tratti e vedere i vostri progressi questo è un metodo valido e pratico.

  • Questo test va realizzato avendo a disposizione uno spazio lineare di 20 metri e 4 cronometri.
  • È un test completo che ti permetterà di verificare effettivamente la tua capacità di resistere ad uno sforzo continuato, mostrandoti in che modo la tua prestazione tende a diminuire nel tempo.
  • Il problema che spesso si presenta, infatti, è quello del calo fisico durante la competizione, fattore che pregiudica e determina il più delle volte il risultato finale della gara.
  • Con questo test, potrete quindi vedere il vostro livello di preparazione e stabilire quanto siete realmente preparati, ed eventualmente tentare di migliorarlo.

 

TEST DI RESISTENZA

 

  1. partite da un punto prestabilito;
  2. Correte il più velocemente possibile facendo un percorso accuratamente misurato di 40 metri, andata e ritorno per 4 volte (totale di 160 metri);
  3. Ogni volta che arrivate alla fine del percorso (ogni 40 metri) misurate il tempo con il cronometro.

In questo modo avrete la misurazione del:

  • primo tempo ai 40 metri (tempo A)
  • del secondo a 80 (tempo B)
  • il terzo a 120 (tempo C)
  • ed il quarto cronometro avrà il tempo totale a 160 metri (tempo D).

 

RIFLETTI SULLA TUA PRESTAZIONE


Ora, se tu avessi fatto tutte le quattro frazioni alla velocità della prima frazione avresti ottenuto un tempo che sarebbe in pratica il tempo A x 4, anzichè il reale tempo D (il tempo totale della prestazione).

 

Quindi, teoricamente il tuo margine di miglioramento è: Valore D - Valore A x 4= ?

 

Se avete deciso di allenarvi per migliorare le vostre prestazioni potete quindi ripetere il test dopo una settimana e confrontare i risultati del test e vedere il vostro miglioramento.

 

Ti protrebbe interessare : Come aumentare la Velocità

Buon ABC allenamento 

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Ecco Perché Vincerà Justin Gatlin contro Usain Bolt
26 Agosto 2015

Ecco Perché Vincerà Justin Gatlin contro Usain Bolt

Le dichiarazioni Pre Contest di Dennis Mitchell e Maurice Greene

Dennis Mitchell è l’allenatore di Justin Gatlin, sfidante numero uno di Usain Bolt, per la conquista al titolo di Campione del Mondo dei 100 e 200 metri di Atletica di Pechino 2015. L’allenatore è convinto che il suo atleta sconfiggerà il marziano giamaicano, spiegandone le motivazioni.

Podismo: Correre con il Caldo ed Evitare i Crampi Muscolari
27 Luglio 2015

Podismo: Correre con il Caldo ed Evitare i Crampi Muscolari

Prepararsi per una gara di podistica senza il rischio di contrazioni muscolari

Quante volte vi sarà capitato di andare a correre e all'improvviso vi trafigge una dolorosa contrazione bloccandovi di fatto, oppure succede che il progressivo irrigidimento di un muscolo vi rallenta e a poco a poco vi ferma.

Ultimi post pubblicati

Cosce Che Non Crescono
25 Marzo 2020

Cosce Che Non Crescono

Proposta di allenamento ad alto volume e multi frequenza per far crescere i muscoli delle cosce. Scheda di allenamento in German Volume Training per dare nuovo stimolo allo sviluppo muscolare.

Definizione Muscolare Con La Scheda Upper e Lower Body
23 Marzo 2020

Definizione Muscolare Con La Scheda Upper e Lower Body

Con l'allenamento inferiore superiore è possibile concentrarsi maggiormente su sollevamenti pesanti rispetto ad altri piani di allenamento. I sottoprodotti chimici derivati ​​dal metabolismo anaerobico chiamato stress metabolico è responsabile dell'ipertrofia del 25%. L'aumento dello stress metabolico dovuto alla maggiore intensità e frequenza di allenamento è ciò che ti avvantaggia quando segui la divisione inferiore superiore.