Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

​Corsa, Obiettivo e Strategia di Gara

data di redazione: 31 Agosto 2015
​Corsa, Obiettivo e Strategia di Gara

Obiettivi, strategia e condizione mentale da tenere il giorno della competizione

Vi siete preparati meticolosamente, avete sudato sette camicie negli ultimi due mesi per affrontare una gara a cui tenete particolarmente, ebbene ora è il momento di cominciare a pensare alla strategia da adottare durante la competizione vera e propria.

Il momento migliore per mettere a punto la strategia è la fase di Tapering, quando avrete rallentato un po il ritmo degli allenamenti, nell'ultima settimana.

Per una preparazione fatta "come si deve", vi sarete sicuramente annotati tutti i tempi, in modo da utilizzarla a vostro vantaggio per studiarvi un piano di gara.

Andate a riguardarvi i risultati e guardate i parziali che dovrete mantenere durante la corsa per raggiungere il tempo di gara che vi siete prefissati.

In generale, avendo alleggerito il carico di allenamento ed essendovi idratati e ricaricati nel modo giusto, quasi sicuramente correrete più veloci di quanto avete fatto durante l'allenamento, grazie anche alla carica motivazionale che vi verrà semplicemente nel partecipare all'evento.

Se siete ben preparati, e riuscirete a procedere ad un'andatura controllata senza fare l'errore fatale di mettervi a correre troppo in fretta, non avrete particolari problemi.

Nella seconda metà della gara dovreste cercare di mantenere un'andatura leggermente più veloce rispetto alla prima, per arrivare al traguardo in scioltezza e ancora carichi di energie.

La cosa migliore sarebbe conservare energie a sufficienza per accelerare il passo nelle fasi conclusive della gara, bruciando così i vostri avversari.

L'OBIETTIVO

Stabilite il vostro obiettivo principale.

Se è quello di ottenere un determinato tempo, calcolate bene i parziali che dovrete rispettare, ma restate sempre in contatto con le vostre sensazioni.

Se avete migliorato i tempi che vi siete prefissati, ma state bene e sentite di avere la situazione sotto controllo, cercate di mantenerli.

L'importante è essere sempre onesti con se stessi.

Per fare risultato è necessario rimanere sintonizzati col vostro corpo e con i vostri livelli di energia e non pretendere troppo da voi stessi e rimanere sempre molto realistici.

LA STRATEGIA DI GARA

Se il vostro obiettivo sarà quello di ottenere una determinata posizione in classifica, dovrete mettere a punto una strategia che sfrutti al massimo i vostri punti di forza.

Rimanere davanti per tutta la gara e, giunti in prossimità del traguardo, riuscire a staccare gli altri in volata sarebbe perfetto, ma se già sapete che non sarete in grado di essere velocissimi nel finale, questa tattica sarà per voi solo una perdita di tempo con risultati deludenti.

Se volete conquistare un buon risultato, cercate di acquisire un buon ritmo e di mantenerlo per tutta la corsa e andate all'attacco nei pezzi più impegnativi e tortuosi, se sono questi i vostri punti di forza.

VOGLIA DI VINCERE

Comunque abbiate pensato di affrontare la gara, assicuratevi di avere veramente voglia di correrla.

Dopo una dura preparazione, durante la quale avete sputato sangue, la vostra condizione mentale deve essere quella di avere una enorme voglia di gareggiare, e perchè no, di vincere!

La gara, deve essere quella fase di tutto il periodo che vi appaga e vi diverte.

Un pò di tensione non guasta, anzi dimostra che la gara vi sta davvero a cuore, e fra l'altro l'adrenalina darà una bella sferzata alla vostra performance, ma un'ansia eccessiva rischia di rendere l'esperienza stressante invece che piacevole.

Se sentite che ilgiorno prima della gara l'ansia vi assale ,fate altro, magari una bella nuotata in piscina oppure guardatevi un bel film, in modo da rilassarvi e distrarvi.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Filippo Tortu Batte Il Record di Pietro Mennea sui 100 Metri Piani
23 Giugno 2018

Filippo Tortu Batte Il Record di Pietro Mennea sui 100 Metri Piani

Filippo Tortu, un ragazzino di 20 anni con le stimmate del campione, sconosciuto ai più ma adesso noto a tutti ha battuto il mitico record di 10’’01 sui 100 metri piani che resisteva dal lontano 1979.

Come Prepararsi Alla Maratona
25 Gennaio 2016

Come Prepararsi Alla Maratona

Come prepararsi e affrontare le possibili problematiche nella gara

Chi è appassionato di corsa sicuramente avrà nei suoi progetti almeno una volta nella vita di fare una maratona, che sia a New York, Milano oppure a Venezia; non è tanto il luogo, l'importante è che sia una "maratona"...

Ultimi post pubblicati

PRONATORE ROTONDO
18 Luglio 2019

PRONATORE ROTONDO

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo pronatore rotondo fa parte dei muscoli del primo strato della regione anteriore dell'avambraccio ove è anche il più laterale.

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.