Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

I Migliori Esercizi Per l’Atletica Leggera

data di redazione: 06 Ottobre 2017 - data modifica: 07 Ottobre 2017
I Migliori Esercizi Per l’Atletica Leggera

Se non li hai mai fatti prova questi esercizi per migliorarti in pista

Quali sono i migliori esercizi per l'atletica leggera? In questo articolo di settore, vi diremo quali siano i migliori esercizi per l'atletica leggera. Ti stai allenando per un evento di atletica leggera, e vuoi migliorare nello specifico i muscoli più coinvolti nell’esecuzione della gara?

Non è facile subito capire quali bisogna allenare, per non cadere nella banalità.

La prima cosa che ti viene in mente è che dovresti allenare le gambe, ma cosa succede se vuoi andare più sullo specifico?
Ecco alcuni esercizi che sviluppano la tripla estensione (movimento alle caviglie, delle ginocchia e delle anche).

La tripla estensione si verifica frequentemente in atletica - ad esempio, durante il lancio, il salto e lo sprint.


Esercizi per gli atleti di atletica leggera
Mid-Thigh Pull

  1. Iniziate dalla posizione di partenza davanti al rack, tenendo il bilanciere leggermente sopra il livello delle tasche, oppure nella posizione in cui i fianchi si piegano, con le braccia stese.
  2. Piegate leggermente le ginocchia e mantenete il busto in posizione verticale.
  3. Esplodete con la massima potenza verso l'alto stendendo le ginocchia, i fianchi e le caviglie. Quando raggiungete completamente una posizione verticale, alzate le spalle come nel Clean.
  4. Riporta il bilanciere sul rack e ricomincia il movimento tante volte quante ripetizioni devi fare.

Questo esercizio rinforza i muscoli della polpacci, quadricipiti e glutei, mentre mira a altri muscoli di supporto posturale e ti insegna a muoverli a velocità massime.


Pull to Knee

  1. Questo esercizio viene eseguito partendo da terra con il bilanciere, nella stessa posizione che di partenza del Clean o del Power Clean.
  2. Tieni il bilanciere vicino al corpo con la corretta posizione di sollevamento quindi con i muscoli della schiena in linea.
  3. Mantieni lo stesso angolo all'anca come nell'esercizio di prima.
  4. Stendi le ginocchia e solleva il bilanciere da terra, sfiorando gli stinchi ed il ginocchio per tutto il movimento di risalita.
  5. Arrestate il movimento una volta raggiunta l'altezza ottimale del bilanciere (più o meno all’altezza delle ginocchia).

Ritorna la punto di partenza e ripeti per il numero di ripetizioni previsto.
Potenziamento per Glutei e Cosce (Glute/Ham Developer)
Questo esercizio può essere eseguito alla macchina specifica oppure con un partner che ti tiene i piedi.

  1. Iniziate con le ginocchia completamente flesse e il busto in posizione verticale.
  2. Abbassate il corpo mentre contraete le gambe.
  3. Una volta raggiunta la parte inferiore del movimento, portate di nuovo il corpo in posizione verticale, usando i femorali e i glutei, mantenendo il busto in una linea retta.

Questo movimento si rivolge principalmente ai glutei ed ai femorali, mentre impegna anche i muscoli degli estensori dell'anca e della bassa schiena.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Olimpiadi RIO 2016: Calendario dell'Atletica Leggera
05 Aprile 2016

Olimpiadi RIO 2016: Calendario dell'Atletica Leggera

Le gare più attese delle Olimpiadi di RIO 2016, quelle relative all'atletica leggera, andranno in scena tra il 12 ed il 21 agosto 2016.

Usain Bolt Analisi tecnica del Record sui 200 metri di Pechino 2008
02 Ottobre 2014

Usain Bolt Analisi tecnica del Record sui 200 metri di Pechino 2008

Analisi del record del mondo dei 200 m di Pechino 2008. Usain Bolt ha fatto qualcosa di davvero incredibile.L’atleta giamaicano con 19”30 cancella “l’espresso del Texas” Michael Johnson. Il 19”32 di Johnson era considerato il record del mondo dell’intera atletica leggera più difficile da battere; infatti fino ad ora non era stato nemmeno avvicinato.

Ultimi post pubblicati

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento
07 Luglio 2020

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento

Avere un buon Maestro per i propri allenamenti vuol dire evitare una serie di errori e perdite di tempo che tarderebbero l'arrivo dei risultati sperati. Infatti, nel mondo del fitness e dell'allenamento in generale e come nella vita il fallimento è alla base del processo di apprendimento: è impossibile apprendere bene una cosa senza prima averla affrontata in tutte le sue forme incluse quelle più dolorose.

Fullbody in Giant Sets
03 Luglio 2020

Fullbody in Giant Sets

Come Allenare Tutto il Corpo in Solo 30 Minuti per una Definizione da Urlo

Le routine in fullbody sono dure, durissime ma hanno dimostrato di bruciare più grasso corporeo rispetto alle routine dove il corpo é diviso in varie parti. Questi allenamenti in set giganti per tutto il corpo, possono essere eseguiti in qualsiasi luogo, a seconda degli attrezzi a disposizione, con una frequenza settimanale minima di 3 giorni sino ad un massimo di 5 giorni a settimana.