Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Ben Johnson

data di redazione: 19 Ottobre 2014 - data modifica: 29 Aprile 2019
Ben Johnson
Ben Johnson è nato a Falmouth in Giamaica il 30 dicembre 1961. Nel 1976 Ben Johnson, all'età di 15 anni, emigrò in Canada e qui iniziò a correre nei 100 e 200 metri piani. 

Nel 1978 entrò a far parte della nazionale Canadese allenandosi sotto la guida del coach Charlie Francis (futuro allenatore della nazionale canadese degli sprinter). 

La prima gara di un certo livello è stata la partecipazione ad una staffetta dei 4 x 100 metri contro gli Stati Uniti nel 1982. 

I RECORD DI BEN JOHNSON  

  • Dopo aver deciso di concentrarsi prevalentemente sui 100 metri piani, l'evento più prestigioso dell'atletica, ha iniziato a migliorarsi notevolmente passando da un tempo di 11 secondi netti del 1978 ai 10,62 secondi del 1980. In meno di due anni riuscì ad abbattere il proprio primato di ben 4 decimi, che nella velocità sono un eternità.
  • Nel 1985 Ben Johnson aveva abbassato il suo tempo a 10.00 secondi netti e nel 1986 ha battuto il campione del mondo Carl Lewis a Mosca con il tempo di 9.95 , il tempo più veloce mai registrato a livello del mare. Nel 1985 il mondo comincia ad accorgersi di Ben Johnson
  • Ha poi stabilito il nuovo record mondiale con un tempo di 9,83 secondi il 30 agosto 1987 ai campionati del mondo a Roma , battendo di nuovo l'accerrimo nemico Carl Lewis. 
  • La rivalità di Ben Johnson e Carl Lewis era accesissima, divenne una vera e propria celebrità mondiale, ancora oggi conosciutissimo, corteggiato dagli inserzionisti e onorato con l'Ordine del Canada e altre onoreficenze nazionali.

PRIMA SQUALIFICA PER DOPING

  • Alle Olimpiadi di Seul del 1988 Ben Johnson abbassò nuovamente il record del mondo , a 9,79 secondi vincendo la medaglia d'oro. 
  • Il trionfo , però , fu di breve durata , in quanto Johnson risultò positivo per assunzione di steroidi anabolizzanti. 
  • I Funzionari olimpici confiscarono la medaglia d'oro , cancellando i suoi record e la sospesensione dalle gare durò inizialmentre per 2 anni. 
  • Ben Johnson torna alle gare , nel gennaio 1991, ma le sue prestazioni erano ben al di sotto dei suoi standard precedenti , alla fine riesce a registrare un tempo abbastanza veloce per qualificarsi per le Olimpiadi del 1992 . Johnson riuscì a qualificarsi per la semifinale , ma inciampò in uscita dai blocchi e eliminato.
 

SECONDA SQUALIFICA PER DOPING

 
  • Nel febbraio 1993 Johnson risulta di nuovo positivo in un test anti-doping, in quanto i suoi livelli di testosterone erano al di sopra dei livelli consentiti . La IAAF lo squalifica per a vita. 
  • Nell'aprile del 1999 all'età di 38 anni, la federazione dell'Atletica Canadese ha accolto la domanda di Ben Johnson di reintegrazione alle gare di atletica Canadesi , però a determinate condizioni ; Johnson doveva mettersi a disposizione delle autorità per test anti-doping tre volte l'anno per i prossimi tre anni , così per porre una nuova domanda di riamissione alle gare internazionali da porre alla IAAF . 
  • Il CdA internazionale non ha mai accettato la riamissione di Ben Johnson alle gare confermando la squalifica a vita come atleta.
 
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Roberto Mancini
26 Novembre 2014

Roberto Mancini

Roberto Mancini grande numero 10 di Bologna, Sampdoria e Lazio e poi Grande Allenatore

Ultimi post pubblicati

Programma Alimentare per Bodybuilding: cosa mangiare e cosa evitare
16 Ottobre 2019

Programma Alimentare per Bodybuilding: cosa mangiare e cosa evitare

Per massimizzare i risultati ottenibili tramite l’allenamento in palestra, è necessario porre estrema attenzione sulla propria dieta, in quanto alimentarsi in maniera sbagliata può rallentare di molto il raggiungimento dei propri obiettivi relativi alla crescita muscolare e al miglioramento della propria composizione corporea.

Personal Trainer Sì o No?
27 Settembre 2019

Personal Trainer Sì o No?

I personal trainer sono atleti avanzati, magari anabolizzati? Questa è una credenza popolare anni 90 che in questo post sarà smentita. Affidarsi ad un personal trainer vuol dire scegliere di fare il giusto ingresso in una palestra; vuol dire approcciarsi correttamente al mondo dell’allenamento fitness.