Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Peter Sagan

data di redazione: 28 Settembre 2015 - data modifica: 30 Aprile 2019
Peter Sagan

Campione del Mondo 2015 e Detentore di 4 maglie verdi al Tour

Peter Sagan

Peter Sagan è un ciclista professionista conosciuto per aver vinto fino ad oggi ben 4 maglie verdi (classifica a punti) al Tour de France e da ieri per aver vinto i mondiali di ciclismo 2015 a Richmond negli Stati Uniti D’America.

Il 27 settembre 2015 si laurea campione del mondo in linea ai mondiali di Richmond. In questa occasione, partendo con i favori del pronostico, ma correndo con soli 2 compagni, riesce a scattare e distanziare gli avversari a 3 chilometri dalla conclusione, sul penultimo strappo, resistendo al ritorno del gruppetto. 

Diventa così il primo ciclista slovacco a vincere un mondiale.

Peter Sagan è nato il 26 gennaio 1990 a Zilina, in Slovacchia; quarto figlio di una famiglia che gestisce un negozio di generi alimentari.

Ha iniziato ad andare in bicicletta quando aveva 9 anni, ispirato dal suo fratello maggiore Juraj Sagan, che è anche lui attualmente un ciclista. 

Peter ha vinto il Campionato del Mondo Junior mountain bike nel 2008, all’età di 18 anni e nello stesso anno, si è piazzato secondo nella competizione Junior Paris-Roubaix ciclocross.

Sagan ha cominciato a competere a livello professionistico nel 2009 con la squadra slovacca DuklaTrencin Merida.

Nel 2010, ha firmato un contratto per due anni con la nota squadra italiana Liquigas-Doimo.

Nel 2012, ha gareggiato per la prima volta al Tour de France portando a casa la maglia verde valida per la classifica a punti. Riuscirà per ben 4 anni di fila a vincere questa ambitissima classifica del Tour salendo nel palco dei vincitori.

PETER SAGAN IN BREVE

Squadre di club

  • 2009 Dukla Trenčín
  • 2010-2012 Liquigas
  • 2013-2014 Cannondale
  • 2015- Tinkoff
  • Nazionalità: Slovacchia
  • Altezza: 182
  • Peso: 77 Kg

Peter Sagan è un velocista atipico, in quanto riesce a tenere anche in salite non troppo impegnative, caratteristiche che gli permettono di competere sia in gare di pianura con arrivo in volata, che in gare con altimetrie più impegnative, dove i velocisti classici sono tagliati fuori.

Queste sue peculiarità gli hanno permesso, appunto, di vincere 4 maglie verdi di fila, sfruttando la sua regolarità nei piazzamenti.

Ha un carattere esuberante che non sempre è ben accetto in gruppo soprattutto con i suoi rivali.

Celebre è stata una sua vittoria in volata al Tour de France dove nella linea di arrivo ha imitato uno scimmione riferendosi a Andrei Greipel un suo rivale molto forte e muscoloso di nazionalità tedesca.

PALMARES
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Brian Stann
05 Febbraio 2019

Brian Stann

Ex Fighter MMA ed Ex marines dell'Esercito Americano

Ex lottatore di arti marziali miste, Stann può vantare un ottimo pugno da KO ed è un valido incassatore. Ex capitano dei Marines è stato premiato con la Silver Star per un'operazione militare ad alto rischio.

Ultimi post pubblicati

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento
07 Luglio 2020

L'importanza di Scegliere un Buon Maestro per il Proprio Allenamento

Avere un buon Maestro per i propri allenamenti vuol dire evitare una serie di errori e perdite di tempo che tarderebbero l'arrivo dei risultati sperati. Infatti, nel mondo del fitness e dell'allenamento in generale e come nella vita il fallimento è alla base del processo di apprendimento: è impossibile apprendere bene una cosa senza prima averla affrontata in tutte le sue forme incluse quelle più dolorose.

Fullbody in Giant Sets
03 Luglio 2020

Fullbody in Giant Sets

Come Allenare Tutto il Corpo in Solo 30 Minuti per una Definizione da Urlo

Le routine in fullbody sono dure, durissime ma hanno dimostrato di bruciare più grasso corporeo rispetto alle routine dove il corpo é diviso in varie parti. Questi allenamenti in set giganti per tutto il corpo, possono essere eseguiti in qualsiasi luogo, a seconda degli attrezzi a disposizione, con una frequenza settimanale minima di 3 giorni sino ad un massimo di 5 giorni a settimana.