(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Sergio Oliva

data di redazione: 14 Giugno 2015
Sergio Oliva

Sergio Oliva evoca nelle menti, degli appassionati di bodybuilding, immagini di ineguagliabile supremazia fisica. Sergio Oliva, tre volte Mr. Olympia, è morto il 12 Novembre 2012, all'età di 71 anni, anche se le sue gesta fisiche lo hanno messo di diritto nella lista dei campioni diventati immortali dopo la loro morte.  

 

Nel 1967, Sergio Oliva è diventato il secondo bodybuilder a vincere il prestigioso titolo del Mr. Olympia, inoltre è stato l'unico atleta a battere, l'apparentemente invincibile, astro nascente del bodybuilding mondiale, Arnold Schwarzenegger, nel Concorso del Mister Olympia del 1969. Sergio Oliva vinse anche la gara del 1968, senza avere nell'occasione avversari degni del suo fisico maestoso. 

 

Sergio Oliva è nato a Guanabacoa, Cuba, il quarto giorno del mese di luglio del 1941. Si è unito all'esercito di Batista all'età di 16 anni per combattere le forze di Fidel Castro. Dopo questa fase della sua vita iniziò ad allenarsi con i pesi perchè era dotato di una forza bruta del tutto naturale.

 

Nel 1962, Oliva ottenne il secondo posto ai Campionati Nazionali Cubani di Pesistica , che lo hanno  ammesso ai Giochi Centroamericani di Kingston, Giamaica. Grazie alla pratica di questa particolare attività sportiva riuscì ad evadere dal regime cubano e trasferirsi negli Stati Uniti d'America.

 

Oliva ha fatto di Chicago, Illinois, la sua sede permanente. Ha lavorato caricando camion e nelle acciaierie prima di riuscire a intraprendere una carriera nel servizio pubblico. Dovete sapere che come Ronnie Coleman, anche Sergio Oliva era un poliziotto ed infatti ha lavorato per 25 anni come Ufficiale del Dipartimento di Polizia di Chicago.

 

Una volta a Chicago, ha iniziato di nuovo il sollevamento pesi, dove ha incontrato Bob Gajda, un famoso preparatore dell'epoca e con lui iniziò la sua carriera da bodybuilder. Ha vinto il suo primo concorso di bodybuilding, nel 1963 diventando Mr. Chicagoland. Da lì a quattro anni più tardi sarebbe diventato il migliore al Mondo.

 

Sergio ha rotto le barriere razziali dell'epoca, infatti fu il primo bodybuilder non bianco a vincere:

  • IFBB Mr. Olympia
  • AAU Mr. America
  • IFBB Mr. Mondo
  • IFBB e AAU Mr. International
  • IFBB Mr. Universe

La sua carriera nel bodybuilding è durata 22 anni (1963-1985). Come abbiamo accennato è stato l'unico uomo ad aver battuto il Grande Arnold, ma anche Arnold lo ha battuto nel 1972 al Mister Olympia di Essen, in Germania.

 

Sergio Oliva è stato un vero campione, un rivoluzionario, un pioniere del bodybuilding, un amico, un padre, una leggenda. Sarà per sempre ricordato per il suo fisico fenomenale e la sua gioiosa personalità. Ha mostrato al mondo quanto il coraggio e l'impegno possano portare un uomo ad essere il più grande nel mondo.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Monica Seles
11 Giugno 2015

Monica Seles

Tennista. è stata numero 1 del ranking WTA per 178 settimane, vincendo in tutto 53 titoli in singolare

Federico Primelli
25 Dicembre 2017

Federico Primelli

Ex Atleta Fiamme Oro Lotta Greco Romana, Personal Trainer Senior FIPE, Maestro di Lotta

Federico Primelli è un Noto Personal Trainer, Preparatore Atletico e Maestro di Lotta. Ex atleta delle Fiamme Oro della Polizia di Stato, è l'esempio vivente dell'atleta completo: forte, veloce, resistente, muscoloso, magro e tecnico.

Ultimi post pubblicati

Il Miglior Allenamento Per Perdere Grasso
15 Febbraio 2019

Il Miglior Allenamento Per Perdere Grasso

Programma di allenamento per dimagrire con esercizi di forza, cardio, protocolli HIIT e consigli alimentari perchè senza una buona alimentazione non si va da nessuna parte.

Riso Pilaf Con Frutta e Cipollotti
14 Febbraio 2019

Riso Pilaf Con Frutta e Cipollotti

Il termine pilaf di per sè, contrariamente al significato che ha acquisito per metonimia in italiano e in altre lingue, non si riferisce al riso, ma alla maniera di cucinarlo: pilaf è la cottura del riso, non il riso in sè.
Preparazione: 30 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 4