💪🏻 Lancio nuovo sito - SCONTO 30% su tutto - usa il codice: NEWABCFIT

Il palleggio nel Beach Volley

Un buon pallavolista esegue alla perfezione queste cinque tecniche di gioco:

● il palleggio

● il bagher

● la battuta

● la schiacciata

● il muro

Diciamo che sono i principali fondamentali individuali indispensabili per questo sport, infatti la qualità del gioco migliora proporzionalmente alla conoscenza e all’espressione tecnica che ciascun giocatore dimostra relativamente ad essi.

È chiaro che ognuno, soprattutto nel professionismo, è più abile nel suo ruolo, quindi chi sta sotto rete dovrà avere un buon controllo del muro e della schiacciata, chi sta in difesa invece sarà più scaltro e abituato alla ricezione soprattutto con i bagher.

Quello che invece tutti devono padroneggiare alla perfezione è il palleggio.

Il palleggio

Il palleggio è senza dubbio l’azione fondamentale più importante della beach volley come nella pallavolo , con la quale si costruisce ogni azione offensiva e difensiva.

Tale azione consiste nel respingere con entrambe le mani il pallone, nel modo fissato dal regolamento, senza trattenerlo né accompagnarlo.

Servirsi delle mani in questo modo non è naturale, pertanto l’azione dovrà sistematicamente essere provata e riprovata, finché il movimento non si è ben coordinato e sensibilizzato.

La tecnica di palleggio di per sé è semplice, ma la sua applicazione risulta spesso difficile.

Difficoltose infatti sono:

● la valutazione della posizione

● la valutazione della distanza

● la valutazione della velocità

Prima di eseguire il palleggio infatti, bisogna spostarsi correttamente nel punto preciso in cui arriverà il pallone, in modo da averlo di fronte al termine della posizione di attesa.

Questo a volte risulta difficoltosa a causa del terreno irregolare (la sabbia).

Esecuzione corretta del palleggio

Le gambe dovranno essere leggermente piegate e divaricate

● un arto si troverà più avanzato dell’altro, per avere un migliore equilibrio

● le braccia dovranno essere flesse

● i gomiti leggermente staccati dal corpo

● le mani flesse dorsalmente sugli avambracci all’altezza del petto

● le dita appena divaricate in leggera tensione

lo sguardo rivolto verso la traiettoria del pallone

Nel momento che precede l’impatto col pallone le gambe iniziano una distensione simultaneamente al busto e agli arti superiori che ricercano il pallone.

A tal punto la posizione delle mani è fondamentale per l’esecuzione del palleggio e per regolarne correttamente la traiettoria.

Le mani saranno orientate con i palmi rivolti verso il corpo, i pollici e gli indici vicini formeranno pertanto una conca con il resto della mano.

Infatti affinché tutti e dieci i polpastrelli tocchino simultaneamente il pallone, la mano deve ricercare al negativo la calotta inferiore del pallone, e l’impatto dovrà avvenire più o meno poco sopra alla nostra fronte.

La spinta maggiore al pallone è trasmessa dal pollice, dal medio e dall’indice di ogni mano, anche se in pratica è un insieme della spinta delle dita e delle braccia, del busto e delle gambe.

All’inizio del palleggio il peso del corpo è maggiormente appoggiato sull’arto posteriore, e al termine del palleggio graverà maggiormente su quello anteriore.

Errori comuni

● tenere una mano più bassa dell’altra

● colpire il pallone con la parte inferiore delle dita

● gomiti troppo in fuori o troppo vicini

● pollici troppo in avanti

● gambe troppo rigide

● frustata eccessiva dei polsi

Per finire…

il palleggio dovrà essere, a seconda delle esigenze di gioco, adattato con opportuni spostamenti, flessioni, rotazioni, ma la tecnica di spinta dovrà essere sempre la stessa.

Buon allenamento da ABC

approfondimenti recenti
LE NOSTRE SCHEDE DI ALLENAMENTO
Promo lancio nuovo sito
SCONTO 30%
Su tutti i programmi di allenamento
Usa il codice
NEWABCFIT
[]