Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come Allenare in Modo Efficace i Dorsali

data di redazione: 28 Luglio 2014 - data modifica: 08 Maggio 2018
Come Allenare in Modo Efficace i Dorsali

Come Allenare in Modo Efficace i Dorsali?

I dorsali come ben sapete si allenano per svilupparli in larghezza e per dargli spessore.

Gli attacchi sono 2:

  • larghezza
  • spessore

Gli esercizi principali per dare larghezza ai dorsali sono:

  • lat machine con tutte le sue varianti e tipologie di macchine - trazioni alla sbarra - pull down braccia tese o semi tese
  • Gli esercizi principali per dare spessore sono: - rematore bilanciere - rematore con manubrio o manubri in tutte le salse - rematore a T - vertical row sia a cavo che hammer - pulley e tutte le varianti di macchine poi ci sono gli stacchi da terra, esercizio multi articolare e muscolare, fantastico che dona forza massa a tutta la schiena e non.

Ora tra questi esercizi alcuni sono davvero impegnativi: trazioni e rematore con bilanciere in primis.

Secondo me questi due esercizi, se inseriti nella scheda o splite routine, dovrebbero essere eseguiti sempre per primi quando siete freschi.

Perchè?

Ha senso fare le trazioni dopo gli altri esercizi per il dorso, quando avete dorsali e bicipiti stanchi?

Dove a mala pena se ne riescono a fare 2 o 3 da soli? 

Inoltre più pesate, essendo body builder, più questo esercizio è impegnativo.

E' un esercizio fantastico che va eseguito per primo non ci sono pesi da Scalare e le macchine assistite non sono la stessa cosa con la pedana che vi tira su non riuscirete mai a stare in iper-lordosi contraendo al massimo i dorsali!

Il rematore è un esercizio delicato, dove la tecnica è molto importante per la buona riuscita dell'esercizio e per non farsi male . In alcune palestre ho visto fare il rematore per ultimo, dopo trazioni, pulley, vertical row!!!. Con pesi, ovviamente da ballerino! 

Ha senso? l'atleta non era più concentrato dalla stanchezza e bastava un movimento fatto male per farsi male!

Tutte le macchine in commercio (vertical row, pulley, dorsy bar, pullover machine) sono ottime per terminare l'allenamento e quindi tenetele sempre alla fine.

E mettetele in ordine di importanza e fatica! 

Ricordate l'allenamento deve essere un puzzle e deve contenere tutti i tasselli.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Trazioni alla Sbarra: Principianti, Cominciate da Qui
08 Maggio 2018

Trazioni alla Sbarra: Principianti, Cominciate da Qui

Riuscire ad eseguire 10 ripetizioni in poco tempo con la metodologia giusta

Se siete in una discreta condizione fisica, se non siete in sovrappeso, non siete troppo anziani e vi volete cimentare ora con delle trazioni alla sbarra dovreste riuscire ad eseguirle, con la metodologia giusta, in un brevissimo periodo di tempo.

Tirata e Remata Unilaterale al Cavo Alto
08 Maggio 2018

Tirata e Remata Unilaterale al Cavo Alto

2 Esercizi Unilaterali per allenare i Dorsali

Due Esercizi di Bodybuilding al cavo alto, utili per allenare in modo unilaterale i dorsali, oltre al conosciutissimo rematore con manubrio

Ultimi post pubblicati

7 Vantaggi dello Squat e Varianti da Fare
29 Maggio 2020

7 Vantaggi dello Squat e Varianti da Fare

Squat a casa o in palestra, i vantaggi del farlo

Lo squat è un esercizio di allenamento dinamico della forza che richiede che diversi muscoli della parte superiore e inferiore del corpo lavorino contemporaneamente. Molti di questi muscoli aiutano a svolgere attività quotidiane come camminare, salire le scale, piegarsi o trasportare carichi pesanti. Aiutano anche a svolgere attività legate all'atletica.

Il vero significato della Competizione nel Bodybuilding e nel Fitness
25 Maggio 2020

Il vero significato della Competizione nel Bodybuilding e nel Fitness

Conoscete il vero significato che dovrebbe avere la competizione nel bodybuilding e nel fitness, ma anche nello sport? Molto spesso nel mondo del fitness, così come in quello più specifico del bodybuilding, ci si imbatte in soggetti che sembrano vivere esclusivamente in funzione dell’ammirazione che suscitano negli altri. È un po’ come se per certe persone la loro stessa presenza in palestra fosse giustificata esclusivamente dal desiderio di essere superiori alla media.