Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Lo ​Sparring nel Pugilato

data di redazione: 14 Ottobre 2015 - data modifica: 17 Ottobre 2015
Lo ​Sparring nel Pugilato

Il mistero dietro l'incredibile resistenza e l'abilità dei pugili professionisti non è proprio un mistero per tutti. I pugili passano una notevole quantità di tempo in palestra dedicandosi allo sparring per migliorare nella boxe. Certo, i pugili corrono, si allenano al sacco da boxe, e allo specchio, ma la maggior parte dei pugili concordano sul fatto che lo sparring è la parte più importante delle loro sessioni di allenamento per lo sport specifico. Lo sparring permette di affinare le proprie abilità come nessun altro esercizio. Questa guida mette in luce varie idee per uno sparring propositivo.

COMPRENSIONE DELLO SPARRING


Contrariamente alla credenza comune, lo sparring non è una prova di durezza. Una battaglia pura di durezza comporterebbe scontri incontrollati che terminano con uno o entrambi i pugili feriti. Invece, lo sparring è una prova di capacità tecnica e l'opportunità di lavorare sulle competenze individuali.

L'obiettivo dello sparring è sempre lo stesso: quello di imparare!

Gli allenatori spesso supervisionano le sessioni di sparring, a volte fermando il tempo per offrire indicazioni e raccomandazioni ai propri pugili. Solitamente si effettuano da 3 a 5 round da 3 minuti, con periodi di un minuto di riposo tra i round. Ma alcuni round di sparring, a secondo del lavoro che si sta effettuando, possono variare di lunghezza ed essere formati da uno a quattro minuti con periodi di riposo di 30 secondi o un minuto.

LA SICUREZZA NELLO SPARRING

La sicurezza deve essere una priorità assoluta durante le sessioni di sparring, non importa l'esperienza che si ha. Anche se i pugili professionisti e i dilettanti Elite combattono senza la protezione della testa – il caschetto, solitamente, tutti i pugili durante lo sparring usano il caschetto e i guantoni da 16 oz.

E' sempre consigliabile indossare anche la “conchiglia” una protezione per la zona inguinale. E' facile trascurare questo pezzo di equipaggiamento, ma è necessario portare una conchiglia per motivi precauzionali, anche durante gli sparring leggeri.

Anche l'uso del paradenti è di particolare importanza per proteggere i denti e diminuire il rischio di traumi.

Infine, come già detto prima, i guanti da sparring dovrebbero essere almeno da 16 once. Guanti più pesanti rallentano i pugni, quindi la probabilità di lesioni declina all'aumentare del peso del guanto.

Gli allenatori a volte hanno nuovi pugili e gli fanno fare il "body sparring." Questo tipo di sparring non consente colpi alla testa. "Open Sparring ", invece, permette pugni alla testa e al corpo.

FARE SPARRING CON UNO SCOPO

La boxe è uno sport complicato in cui si fondono artisticamente diverse competenze in una singola sequenza. Potete trovare la distanza perfetta, finta di un jab, gettare un colpo al corpo, evitare un gancio in entrata, e rispondere con diverse tecniche contro i pugni. Scenari come questi vengono effettuati in pochi secondi e possono avvenire centinaia di volte in un incontro. Tuttavia, fate del vostro meglio per affinare le competenze individuali, uno alla volta, prima di mescolare vari colpi in successione.

I parametri vengono spesso impostati prima di una sessione di combattimento. Entrambi gli avversari, per esempio, possono convenire che il primo turno consiste solo di jab. In generale, con il progresso delle sessioni di combattimento, ai pugili viene data più libertà. Se il primo turno è composto di soli jab, il secondo turno potrebbe includere jab e cross. È di importanza fondamentale fare lo sparring con uno scopo, al fine di migliorare le vostre capacità attuali e imparare nuove abilità.

Lo sparring è un'opportunità per imparare, fate in modo da approfittare e mettere in pratica tecniche diverse nelle vostre sessioni. Il modo migliore per padroneggiare una tecnica difficile è quella di praticarla durante lo sparring.

Le seguenti sezioni forniscono idee che si possono applicare alla vostra routine di sparring.

Segue seconda parte

Scritto da: Alberto Servidei
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Perché un Atleta si Blocca in Gara anche se Ben Preparato Fisicamente e Tecnicamente?
22 Agosto 2017

Perché un Atleta si Blocca in Gara anche se Ben Preparato Fisicamente e Tecnicamente?

Ormai nel 2017, anche il più ignorante ha capito che la mente ha una funzione determinante nella performance, e che se funziona male, il corpo rende poco e male, ma non tutti conoscono che dagli ultimi studi è stato riscontrato che la percentuale tra mente e tecnica è di 90/10, e non più come dichiara il principio di Pareto 80/20. Il 90 rappresenta l'atteggiamento, il 10 tecnica, perciò fatti un pò due conti di quanto la parte mentale sia importante.

Allenamento Pesi e Dieta di Evander Holyfield
21 Marzo 2015

Allenamento Pesi e Dieta di Evander Holyfield

Programma di Incremento Massa e Forza Muscolare utilizzato dal Grande Pugile Statunitense

L'ex campione del mondo di boxe Evander Holyfield, fisicamente ed agonisticamente parlando, non è nato come peso massimo, infatti per riuscire a competere contro atleti che pesavano anche 110/115 kg ha dovuto portare il suo peso corporeo da 85 kg a 97 kg senza pregiudicare la sua velocità, agilità, potenza e flessibilità. Evander Holyfield appartiene quindi a quella cerchia ristretta di atleti che ha dovuto lavorare e faticare non poco, per costruire un fisico da peso massimo.

Ultimi post pubblicati

I Migliori Esercizi Per Cosce Grosse e Funzionali
19 Febbraio 2020

I Migliori Esercizi Per Cosce Grosse e Funzionali

I muscoli delle gambe sono tra i più voluminosi, affamati di ossigeno e forti che abbiamo nel corpo. Allenarli coinvolge rapidamente la respirazione e il metabolismo. L'allenamento funzionale impiega i movimenti tipici pionieristici: accosciate, piegamenti braccia, piegamenti gambe, salti e tutte le forme di trazione.

Super Allenamento Per i Pettorali
19 Febbraio 2020

Super Allenamento Per i Pettorali

Lo sbaglio che effettuano moltissimi praticanti in palestra, in merito all’allenamento dei pettorali, è quello di concentrarsi esclusivamente sulle distensioni su panca piana con bilanciere. Questo esercizio base è importante, in quanto permette di aumentare la forza di base, ma non è esaustivo per incrementare la massa muscolare dei pettorali.