Allenamento ed Aperitivo Sono Conciliabili?

Allenamento ed Aperitivo Sono Conciliabili?

Il nostro organismo, il nostro sistema nervoso, gli organi e la muscolatura, dipendono completamente dalla capacità di ottenere i nutrienti necessari per poter guarire e riparare il nostro corpo. Questo, per poter funzionare in maniera ottimale. Se questo è un discorso che vale nella vita normale di un sedentario, pensate quanto possa pesare ad un'atleta che si sottopone a regimi di allenamento spesso severissimi.

Qualche volta, capita anche agli atleti, di fare qualche stravizio come ad esempio mangiare qualcosa di non salutare all'aperitivo, o magari bere qualche boccale di birra con gli amici la sera, minando così il percorso di preparazione, rallentando notevolmente i progressi. Sia chiaro, con moderazione e al momento giusto qualche strappo alla regola è concesso, la vita è fatta anche per godersi le piccole cose e piccole trasgressioni. Ma questo va fatto al momento giusto e soprattutto con moderazione, come ad esempio lontano dalle gare e dalla prova del peso, oppure quando abbiamo già raggiunto una bassissima percentuale di grasso corporeo.

L'APERITIVO ALCOLICO


L'aperitivo alcolico è una di quelle "trasgressioni" che possono creare problemi allo sportivo:

  1. Tanto per cominciare le bevande alcoliche sono pressoché prive di valore nutritivo
  2. Le bevande alcoliche hanno tantissime calorie, dopo un'oretta al bar con amici in aperitivo, potreste accorgervi di esservi già giocati metà delle calorie giornaliere previste.

CALORIE BEVANDE ALCOLICHE

  • Tenete presente che unboccale di birra alla spinapuò contenere da 140 Kcal (se è chiara)
  • per gli amanti della birra scura sappiate che può arrivare invece anche fino a 200 Kcal.
  • Un bicchiere di vino secco si aggira intorno alle 106 Kcal
  • ma se si tratta di un vino da dessert può arrivare anche fino a 226 Kcal.
  • Se siete a cena con amici e vi concedete tre bicchieri di vino, vi ritroverete ad assumere 300 - 400 Kcal extra, senza mettere in conto quello che avete mangiato.

Per non parlare dei liquori!

Più alta è la gradazione alcolica e maggiore sarà il loro apporto calorico.

  • I cocktail classici, come il gin tonic, hanno circa 170 Kcal
  • mentre un bicchierino di Whisky si aggira intorno alle 70 Kcal.

Ricordatevi che l'alcol è un diuretico, vi disidrata, ovvero impoverisce le vostre riserve elettrolitiche, e durante il periodo di preparazione rischierebbe di mandare in tilt il vostro equilibrio. Più vi allenate infatti, più il vostro corpo acquisisce una sincronia perfetta, perciò anche un paio di bicchieri possono fare questo effetto, quindi se siete in un periodo di allenamento intenso vi conviene rimandare gli aperitivi abbondanti con gli amici a data da destinarsi.

Nonostante :

  • che l’alcol incasini la coordinazione, dilatando i tempi di risposta muscolare
  • che l’alcol impedisca anche di bruciare calorie e grassi, perché il fegato è troppo impegnato a smaltire il bicchiere e non può occuparsi d’altro (e di conseguenze anche le energie svaniscono, limitando le prestazioni).
  • che l’alcol sia un vasodilatatore periferico, il che significa che il sangue affluisce alla superficie e, nonostante la sensazione di calore (ricordate il goccino sulla neve?), in realtà crea problemi alla termoregolazione provocando spiacevoli conseguenze come aumento del battito cardiaco, sudorazione eccessiva, mal di stomaco, crampi. E cosa fa il sangue quando succede tutto questo? Corre in soccorso dei distretti in crisi, abbandonando i muscoli che così hanno meno forza e meno resistenza.

Nonostante tutto questo anche uno sportivo può concendersi una volta alla settimana nel giorno di riposo (da dieta ed allenamento) un buon bicchiere di vino rosso come premio della settimana di dieta ed allenamenti svolta.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati