Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come Calcolare A Mano le Porzioni Per i Propri Pasti?

data di redazione: 10 Marzo 2018
Come Calcolare A Mano le Porzioni Per i Propri Pasti?

Non sempre è possibile determinare le giuste porzioni dei vari macronutrienti che compongono i nostri pasti, in quanto spesso siamo fuori casa, sappiate che è possibile pesare e misurare ogni macronutriente con le vostre mani. Come? Qui di seguito spiegheremo come farlo. 

I macronutrienti sono delle sostanze di cui l’organismo ha bisogno per ricevere l’energia necessaria e mantenersi in vita. Le calorie che assumiamo tramite gli alimenti sono categorizzate in differenti tipi di macronutrienti, a seconda del loro modo di metabolizzazione e dello scopo a cui sono preposti dopo la digestione. 

Nella nostra dieta esistono tre macronutrienti primari, che si trovano in tutti i tipi di cibo: grassi, proteine e carboidrati; senza di essi non potremmo vivere, nemmeno per brevi periodi di tempo. Queste sostanze sono infatti fondamentali per la crescita, la circolazione sanguigna e il sostentamento del cervello.

PROTEINE - PALMI

Per gli alimenti proteici come carne, pesce, uova e anche fagioli, bisogna calcolare le porzioni utilizzando i palmi delle mani e nella circostanza consigliamo 2 palmi di proteine per ogni pasto.

VERDURE - PUGNI

Le verdure colorate come i broccoli, le carote e gli spinaci devono occupare la maggior parte dello spazio del vostro piatto. Due pugni per pasto è la dose minima raccomandata.

CARBOIDRATI - MANI A COPPA

L'apporto di carboidrati ricchi di amidi dovrebbe essere mantenuto basso e la dose è la quantità di pane e/o pasta che entra in due mani messe a coppa.

GRASSI - I POLLICI

I grassi assunti dovrebbero provenire da fonti sane come mandorle, avocado, olio extra vergine di oliva, le dosi dovrebbero essere inferiore a due pollici per pasto.

Qualche esempio pratico:


  • Carne: La dimensione ideale corrisponderebbe al proprio palmo, dita escluse. Circa 100 grammi.
  • Pesce (tipo merluzzo): Altra possibile fonte di proteine è il pesce meno grasso come il merluzzo, le cui porzioni corrisponderanno alla propria mano completamente aperta, dita comprese (circa 150 grammi).
  • Pesce (tipo salmone): Come indicato per la carne, anche per pesci più oleosi come il salmone la porzione singola viene indicata dal proprio palmo, dita quindi escluse dalla misurazione.
  • Pasta: Carboidrati come quelli offerti dalla pasta dovranno essere misurati utilizzando il proprio pugno chiuso, utilizzabile tuttavia perlopiù per la pasta “corta” a meno di un piccolo sforzo extra per il calcolo del volume relativo a spaghetti o simili (circa 75 grammi).
  • Spinaci: Due mani aperte piene di spinaci sono la porzione indicata per questo alimento, pratica che può essere estesa più in generale alle verdure a foglia. La misurazione in questo caso avverrà prima di qualsiasi cottura o trattamento (circa 80 grammi).
  • Vegetali: Differenti tipologie di vegetali, come ad esempio i broccoli, richiederanno una differente misurazione: ogni porzione sarà equivalente a un proprio pugno chiuso (circa 80 gr.).
  • Patate: Pugno chiuso dimensione corretta anche per un altro tipo di carboidrato, quello relativo alle patate (equivalente a circa 180 grammi).
  • Formaggio: Due pollici distesi e affiancati saranno il metro di misura per il quantitativo di formaggio che può essere consumato affinché rappresenti una corretta porzione.
  • Frutti di bosco e piccoli frutti: La quantità raccomandata per singolo pasto corrisponde in questo caso alle due mani unite come a formare una coppa (conterranno circa 80 grammi).
  • Frutta secca col guscio: Una sola mano socchiusa come a formare una coppetta è il quantitativo indicato per la porzione di noci, mandorle, pistacchi o altro tipo di frutta secca con il guscio.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

4 modi per smettere di mangiare di notte
30 Settembre 2014

4 modi per smettere di mangiare di notte

Il cibo assunto di notte fa ingrassare in quanto il corpo è programmato per dormire

Alcune persone si svegliano di notte e svaligiano le credenze della cucina ed il frigorifero triturando qualsiasi cosa gli passi davanti alla bocca, dal dolce al salato.

L'Alimentazione per chi si Allena al Freddo
01 Ottobre 2014

L'Alimentazione per chi si Allena al Freddo

Come e quando mangiare durante gli allenamenti "freddi"

Allenarsi al freddo porta con sé alcune sfide uniche per gli atleti che partecipano a sport invernali. Chiunque si allena nella stagione fredda deve prendere alcune precauzioni per stare comodo, sicuro, e comunque allenarsi ad un livello ottimale quando le temperature sono basse.

Ultimi post pubblicati

Personal Trainer - Cavi a V
10 Novembre 2019

Personal Trainer - Cavi a V

DUAL ADJUSTABLE PULLEY

Questa macchina isotonica, conosciuta come DUAL ADJUSTABLE PULLEY FULL, grazie alla particolare forma a V, grazie alle carrucole mobili in altezza ed in tutte le direzioni, permette di effettuare una miriade di esercizi per il bodybuilding, fitness e funzionali.

Testosterone Lifestyle
02 Novembre 2019

Testosterone Lifestyle

Il testosterone alto, il principale ormone maschile, è un ottimo segno per la salute ed il benessere generale di una persona; ecco perché ci si domanda sempre come aumentarlo con l'allenamento, alimentazione, integrazione e lo stile di vita in generale.