(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come Migliorare Lo Stacco Da Terra Utilizzando La Kettlebell

data di redazione: 15 Febbraio 2018 - data modifica: 16 Febbraio 2018
Come Migliorare Lo Stacco Da Terra Utilizzando La Kettlebell

Come migliorare il movimento per arrivare a sollevare alti carichi

Ora ti illustreremo come puoi migliorare la posizione dello Stacco Da Terra (Deadlift) utilizzando una kettlebell ed una banda elasticadi resistenza.

Ti potrà sembrare strano ma per molti, il posizionamento nello stacco da terra è una delle cose più difficili da effettuare correttamente.
Lo stacco da terra è un esercizio di sollevamento molto interessante perché si basa molto sulle leve del tuo corpo, dove l’efficacia della biomeccanica gioca un ruolo importante nello spostamento di un carico.
Poiché la composizione corporea e la lunghezza degli arti di ognuno noi cambia, persone diverse hanno un "effetto leva" diverso l’uno dall’altro.

LEGGI ANCHE: ALTRI CONSIGLI SULLO STACCO DA TERRA

Alcuni aggiungono come niente 20 kg alla volta, non solo perché sono molto forti, ma perché hanno migliorato le loro leve abbastanza per incrementare quei carichi.
Per eseguire uno Stacco Da Terra corretto bisogna mantenere indietro le spalle e le leve in linea.


Sono cose abbastanza ovvie, ma spesso se ci si filma e ci si riguarda durante un’esecuzione di uno Stacco pesante, si notano diversi errori.


Ora vediamo come puoi migliorare il tuo Deadlift con una kettlebell.
Inizia con un po’ di movimenti preparatori, un buon riscaldamento.

  • Posiziona la Kettlebell (inizia leggero per poi aumentare gradualmente) davanti a te come faresti con il bilanciere.
  • Piegati per afferrare la kettlebell, cercando di mantenere tutto il peso sui muscoli posteriori della coscia, tieni le spalle dritte e dietro la linea della kettlebell.

È necessario migliorare il movimento se vuoi arrivare a sollevare 200 kg e oltre!
Tante persone fanno bene il movimento finché i pesi sono bassi, ma quando si alza il tiro il posizionamento comincia a mostrare i suoi errori.

LEGGI ANCHE: ONE LEG DEADLIFT

Succede che i fianchi si alzano troppo presto perché il peso è più alto di quello a cui il loro corpo è abituato, è così che iniziano i guai.
Iniziando con il peso più leggero della kettlebell, puoi facilmente controllare e regolare il tuo posizionamento in maniera corretta.
Una volta che padroneggerai lo stacco con la kettlebell, puoi aggiungere una fascia di resistenza per rendere il lavoro ancora più duro, con più peso è più difficile mantenere la posizione.
Fai passare un'estremità della fascia sotto i piedi e l'altra estremità intorno al collo.
Questo costringerà le tue spalle a stare sopra il bilanciere e la kettlebell.
Consigliamo di fare 3-5 serie di 8-10 ripetizioni.
Ogni ripetizione deve ricominciare da capo, vale a dire che ogni volta ti devi riposizionare, come se fosse la prima.


Questo accorgimento ti garantirà la posizione corretta in ogni sollevamento.
Forse dovrai ripetere centinaia di volte, ma questo esercizio è un ottimo modo per avere un'idea di come dovrebbe essere eseguito correttamente uno stacco da terra.

LEGGI ANCHE: FIGHTER'S DEADLIFT

Tanti non eseguono correttamente uno stacco da terra non perché non sono abbastanza mobili con le anche, ma perché non sono abbastanza forti da reggere un peso così alto con la postura corretta.

Dimenticavamo: quando i carichi cominciano a diventare importanti non dimenticare la tua cintura lombare e gli altri accessori di sicurezza.

LEGGI ANCHE: STACCO SUMO CON KETTLEBELL

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

Prevenire gli infortuni con gli attrezzi funzionali
14 Marzo 2015

Prevenire gli infortuni con gli attrezzi funzionali

La salute delle articolazioni con i pesi liberi

Rinforzare i muscoli con esercizi specifici con attrezzi liberi funzionali, e non con macchine consente di proteggere meglio le articolazioni. Allungare la "vita sportiva" di ogni atleta lavorando anche sulla salute delle articolazioni è una scelta consapevole.

Atlas Stone Strongman
23 Agosto 2016

Atlas Stone Strongman

Sollevamento Pietre Pesanti su piattaforme di varie altezze

Atlas Stones (Le pietre di atlante) sono l'evento clou, il piatto forte, delle gare degli strongman. Questo "esercizio", se così si può chiamare, prende il nome dal titano greco Atlante, personaggio della mitologia greca. Era un titano figlio di Giapeto e di Climene. Questo esercizio incarna tutte le caratteristiche della forza di un uomo sia fisiche che mentali.

Ultimi post pubblicati

Tortino di Patate Dolci Super Proteico
13 Dicembre 2018

Tortino di Patate Dolci Super Proteico

Mono porzione di Tortino da 35 grammi di Proteine

Le patate dolci americane sono ricercatissime per questa loro capacità di rilasciare energia lentamente, senza provocare aumenti dei livelli di zucchero nel sangue, e per questo motivo che rappresentano una scelta ottimale anche per chi è a dieta, fornendo un apporto costante di energia, ma con un basso contenuto di zuccheri e grassi.
Preparazione: 40 min.
Difficoltà: 3
N. porzioni: 1
TWIST ROLLER PER ESTENSORI AVAMBRACCI
12 Dicembre 2018

TWIST ROLLER PER ESTENSORI AVAMBRACCI

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.