Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Tabata Training Per Le Arti Marziali

data di redazione: 26 Marzo 2014 - data modifica: 12 Febbraio 2019
Tabata Training Per Le Arti Marziali

Tabata Training per le Arti Marziali 

Il Tabata Training è un sistema di allenamento ideato da uno scienziato giapponese (Izumi Tabata per l'appunto) negli anni novanta.

In cosa consiste? E' un allenamento che vede alternare 20 secondi di lavoro con 10 secondi di pausa per una durata complessiva di 4 minuti.

  • È molto utile nell'allenamento funzionale, negli sport da combattimento e nelle arti marziali in quanto migliora significativamente e con molta efficacia la potenza aerobica dell'atleta o artista marziale
  • Il praticante si allena a portare colpi alla massima potenza per alcuni secondi, alternati a brevi pause (fase di studio negli sport da ring), per la durata di una intera ripresa dell'incontro. 

Come ho già accennato l'allenamento dura quattro minuti (otto serie) e deve essere svolto senza carichi supplementari e alla massima intensità. 

Infatti l'allenamento è efficace se si raggiunge il 170% del V02max e questo valore praticamente si raggiunge andando al massimo; deve essere eseguito senza carichi appunto perché altrimenti non si riuscirebbe a raggiungere quel valore, e si agirebbe di più sui muscoli che a livello organico e alla fine l'allenamento non avrebbe l'effetto e il risultato desiderato. 

EFFETTI DEL TABATA TRAINING

  • Miglioramento della capacità aerobica
  • Miglioramento della capacità anaerobica
  • Migliora il recupero lattacido
  • Produce enormi capacità fisiche del corpo in uno/due mesi di lavoro
  • Incrementa la capacità di accumulare debito di ossigeno

COME PREPARARLO

Quindi se vuoi eseguire un allenamento con protocollo Tabata scegli un paio di esecuzioni tecniche (che devi poi mantere nel miglior modo possibile) oppure miste ad esercizi classici come il burpee e il mezzo squat. 

ESECUZIONE

  • Fai un riscaldamento di almeno dieci minuti con della corsa oppure corda o della shadow boxe.
  • Esegui il tuo programma tabata training: 8 reps x 20 secondi (10 secondi di pausa tra le serie)
  • due tre minuti di defaticamento con corsa leggera oppure shadow boxing

Questi allenamenti consigliamo di eseguirli al massimo tre volte a settimana a giorni alterni... per non rischiare di affaticare il Sistema Nervoso Centrale e non andare poi in superallenamento.

Per i principianti oppure i "profani" consigliamo sempre di affiancarsi ad un istruttore esperto.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Arti Marziali e Respirazione
01 Ottobre 2014

Arti Marziali e Respirazione

L'educazione ad una respirazione corretta è fondamentale nello studio e nella pratica della arti marziali

Con una buona educazione alla respirazione si guadagna in resistenza e forza. Il lavoro in apnea è uno degli errori più comuni del principiante di arti marziali

Judo - La giusta interpretazione del Randori
15 Settembre 2015

Judo - La giusta interpretazione del Randori

Il combattimento "libero di studio" nel Judo

Il Randori, è bene precisare, è in pratica il "libero studio" del Judo, l'esecuzione pratica di tutte le tecnica fino a quel momento apprese e studiate.

Ultimi post pubblicati

Fullbody in Giant Sets
03 Luglio 2020

Fullbody in Giant Sets

Come Allenare Tutto il Corpo in Solo 30 Minuti per una Definizione da Urlo

Le routine in fullbody sono dure, durissime ma hanno dimostrato di bruciare più grasso corporeo rispetto alle routine dove il corpo é diviso in varie parti. Questi allenamenti in set giganti per tutto il corpo, possono essere eseguiti in qualsiasi luogo, a seconda degli attrezzi a disposizione, con una frequenza settimanale minima di 3 giorni sino ad un massimo di 5 giorni a settimana.

Esericizi per la Parte Alta del Corpo - Upper Body
25 Giugno 2020

Esericizi per la Parte Alta del Corpo - Upper Body

Dopo l’esperienza di questa quarantena, stiamo riscoprendo gradualmente la bellezza e l’efficacia degli allenamenti a corpo libero. Nel precedente articolo ho introdotto quelli che secondo me sono degli ottimi esercizi a corpo libero per la metà inferiore del corpo (lower body), adesso mi occuperò della parte alta del corpo (upper body).