ūüí™ūüŹĽSCONTO del 30% sul tuo primo acquisto. Codice sconto MARZO

Rafano nero come rimedio a malanni di stagione

Le influenze, spesso curate con i medicinali tradizionali, vanno ad agire solamente sui sintomi.

Questo perché non esiste una cura vera e propria; bisogna solamente riposare e alleviarne i sintomi meglio che si può.

  • In offerta!

    Allenamento annuale (10 schede)

    125,00 
    Aggiungi al carrello
  • In offerta!

    Step 2 – Allenamento trimestrale aumento massa

    50,00 
    Aggiungi al carrello
  • In offerta!

    Step 3 – Allenamento bimestrale definizione muscolare

    40,00 
    Aggiungi al carrello
  • In offerta!

    Step 1 – Allenamento trimestrale aumento forza

    50,00 
    Aggiungi al carrello

Quello che aggiungiamo è, farlo prima di tutto con rimedi naturali.

UN VERO MEDICINALE NATURALE

Fratello maggiore del pi√Ļ conosciuto ravanello rosso, che presenta le stesse propriet√† ma pi√Ļ attenuate, il rafano nero risolve gli ingorghi, i ristagni e gli accumuli che si possono verificare in diversi organi del nostro corpo.

√ą efficacissimo e ha le capacit√† di:

‚óŹ stimolare un completo svuotamento della cistifellea, evitando in questo modo la formazione di calcoli

‚óŹ essere un potente diuretico

‚óŹ √® efficace nelle emicranie di origine congestizia, cio√® provocate da un accumulo di sangue nella zona cerebrale

‚óŹ nelle affezioni respiratorie con tosse e catarro

Inoltre, il rafano, facilita notevolmente la digestione dei pasti copiosi e pesanti.

Come si mangia il rafano nero

Generalmente si consuma crudo, affettato sottilmente e condito con olio extravergine di oliva.

In casi particolari, specie se l’attivit√† epatica va stimolata e nelle calcolosi biliari, si pu√≤ assumere il succo fresco, ottenuto con una centrifuga, nella dose di una tazzina da caff√® prima dei due pasti principali.

Non ha il massimo del sapore ma fa il suo lavoro.

Come ricavare uno sciroppo  per la tosse dal rafano nero

In caso di tosse vale la pena di ricavare dal rafano nero un efficace sciroppo medicamentoso, e il procedimento è molto semplice.

  • Spazzolate sotto l’acqua corrente il rafano e, senza sbucciarlo, affettatelo finemente.
  • Disponete a strati le fette in una ciotola, cospargendo ogni strato con un po‚Äô di zucchero di canna, e lasciate riposare una notte.
  • Il giorno dopo si sar√† formato un denso sciroppo, che potrete assumere nella dose di 4 o 5 cucchiai al d√¨.

Buona riabilitazione da ABC

approfondimenti recenti
LE NOSTRE SCHEDE DI ALLENAMENTO
[]
×