Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come Allenare La Schiena Dopo i 50 Anni

data di redazione: 26 Febbraio 2018 - data modifica: 02 Settembre 2018
Come Allenare La Schiena Dopo i 50 Anni

Nell'articolo COME ALLENARE LE GAMBE DOPO I 50 ANNI vi avevamo fornito dei consigli su come continuare ad allenare le gambe in maniera esaustiva senza incorrere in spiacevoli infortuni. In questo articolo, di rapida lettura, vi diremo come allenare la schiena dopo i 50 anni. 

Gli esercizi migliori per allenare la schiena sono: stacco da terra, trazioni alla sbarra e rematore con bilanciere. 

Questi 3 esercizi sono l'essenza dell'allenamento della schiena, ma dopo i 50 anni, se volete allenarvi ancora per molto, dovrete adottare qualche trucchetto del mestiere per continuare a stimolare i muscoli senza però farvi male. 

Sono 3 esercizi fantastici che però possono portare a spiacevoli infortuni e con la schiena non si scherza. 

Lo stacco da terra se fatto male può portare problematiche alla zona lombare, come del resto il rematore con bilanciere, le trazioni alla sbarra invece possono creare problemi ai bicipiti, soprattutto con la presa inversa e stretta che li pone in forte stress.

Consigliamo di adottare una strategia globale di pre-esaurimento con esercizi di isolamento ad inizio allenamento ed esercizi multi-articolari al termine in una serie gigante con poco peso. Veniamo alla scheda di allenamento:

  • PULLOVER AL CAVO BASSO, MANUBRIO O BILANCIERE EZ 3 set x 15 reps con 90" recupero
  • T BAR ROW 15-12-10-8-10-12-15 doppio piramidale con carichi in aumento e diminuzione

Dopo aver eseguito il vostro lavoro dedicato alla forza, passate alla seguente serie gigante, con 4 esercizi da effettuarsi senza recupero.

  • LAT MACHINE AVANTI AL PETTO 10 reps
  • ALZATE MANUBRI BUSTO A 90 10 reps
  • VERTICAL ROW 10 reps
  • STACCO DA TERRA CON BILANCIERE 10 reps
  • Al termine della serie gigante recuperate 2 minuti e ripetete per 3 volte il protocollo.

Consigliamo di terminare il protocollo di allenamento per la schiena con 100 ripetizioni di rematore inverso alla sbarra, trx o anelli, cercando di terminare il protocollo con il numero minore di serie e nel minor tempo possibile. 

Ovviamente sono solo consigli, ognuno di noi, dopo anni e anni di allenamenti, conosce il proprio fisico e sa quindi fino a dove può spingersi.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Allenamento Schiena per Migliorare la Propria Postura
26 Novembre 2015

Allenamento Schiena per Migliorare la Propria Postura

Esercizi, Protocollo di Allenamento e Consigli per Evitare la Gobba del Culturista

Coloro che hanno la gobba del culturista asseriscono che la schiena viene allenata adeguatamente, andando poi ad analizzare la scheda di allenamento si scopre che per la schiena c'è solo qualche serie di lat machine avanti al petto (pulldown) e qualche rematore con manubrio eseguito con poca voglia e passione. Mentre per Pettorali e spalle serie su serie di innumerevoli esercizi di distensione.

Scheda di Allenamento per la Massa della Schiena in Serie Gigante
11 Febbraio 2016

Scheda di Allenamento per la Massa della Schiena in Serie Gigante

Per Serie Gigante si intende un protocollo di allenamento del bodybuilding, costituito dai 4 ai 6 esercizi, di una determinata area muscolare, effettuati senza recupero.

Ultimi post pubblicati

Personal Trainer - Cavi a V
10 Novembre 2019

Personal Trainer - Cavi a V

DUAL ADJUSTABLE PULLEY

Questa macchina isotonica, conosciuta come DUAL ADJUSTABLE PULLEY FULL, grazie alla particolare forma a V, grazie alle carrucole mobili in altezza ed in tutte le direzioni, permette di effettuare una miriade di esercizi per il bodybuilding, fitness e funzionali.

Testosterone Lifestyle
02 Novembre 2019

Testosterone Lifestyle

Il testosterone alto, il principale ormone maschile, è un ottimo segno per la salute ed il benessere generale di una persona; ecco perché ci si domanda sempre come aumentarlo con l'allenamento, alimentazione, integrazione e lo stile di vita in generale.