(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Bodybuilding Splite Routine da 5 Giorni

data di redazione: 15 Ottobre 2018 - data modifica: 01 Novembre 2018
Bodybuilding Splite Routine da 5 Giorni

Come Allenare un Distretto Muscolare al Giorno

Le split routine da 5 giorni sono utilizzate dai campioni di bodybuilding professionisti e da qualche amatore alquanto convinto ed appassionato. Questa tipologia di suddivisione muscolare permette un recupero completo del gruppo muscolare allenato, consentendo di lavorare ad un'intensità e volume elevati, poiché ogni gruppo muscolare viene allenato solo una volta alla settimana.

Una soluzione potrebbe essere la seguente:

1 ° giorno: Gambe / Addome
2 ° giorno: Pettorali
3 ° giorno: Schiena / Addome
4 ° giorno: Recupero
5 ° giorno: Spalle / Addome
6 ° giorno: Braccia
7 ° giorno: Recupero

L'allenamento della parte inferiore del corpo è probabilmente il più oneroso, pertanto è fondamentale allenarlo all'inizio di ogni settimana con energie psico-fisiche al massimo.

Questo tipo di splite routine è ovviamente consigliata per persone esperte, che vogliono allenarsi al massimo delle proprie possibilità, allenando i muscoli al 100%. E' anche un modo per effettuare allenamenti più brevi che si conciliano meglio con la vita privata.

Per ogni seduta, gli atleti dovrebbero usare 4-5 esercizi di cui 2 base-fondamentali e 2-3 complementari. Il recupero dovrebbe essere di 90 secondi per gli esercizi base e 60 secondi per gli esercizi complementari.

Poiché le splite routine da 5 giorni possono affaticare l'intero organismo, consumare BCAA e frullati proteici possono aiutare a recuperare pienamente ripristinando le riserve di glicogeno.

In questo genere di splite routine è bene utilizzare carichi gestibili, con tecniche eseguite in maniera magistrale, in modo da stimolare al meglio i muscoli preservando il sistema nervoso centrale.

Giorno 1 - Cosce e Polpacci 

  • Squat 5 sets x 5 reps
  • Leg Press 4 sets, 8-10 reps 
  • Seated Leg Curl 4 sets, 8-10 reps
  • Leg Extensions 4 sets, 12-15 reps 
  • Standing Calf Raises 4 sets, 12-15 reps 

Giorno 2 - Pettorali

  • Panca piana con bilanciere 5 sets x 5 reps
  • Croci con manubri su panca piana 4 sets, 8-10 reps 
  • Panca inclinata con manubri 4 sets, 8-10 reps
  • Croci alte ai cavi 4 sets, 8-10 reps
  • Pectoral machine 4 sets, 12-15 reps

Giorno 3 -  Schiena 

  • Pullups 5 sets x 5 reps (con eventuale sovraccarico)
  • Pullover con manubrio 4 sets, 8-10 reps
  • Pulldown a braccia tese 4 sets, 8-10 reps
  • Rematore a T oppure con Bilanciere 4 sets, 8-10 reps
  • Face Pull con Corda 4 sets, 12-15 reps

Giorno 5 - Spalle 

  • Push Press 5 sets x 5 reps
  • Alzate laterali con manubri 4 sets, 8-10 reps
  • Tirate al mento con bilanciere 4 sets, 8-10 reps
  • Alzate busto a 90 con manubri 4 sets, 8-10 reps
  • All Round the world con manubri 4 sets, 12-15 reps

Giorno 6 - Braccia 

  • Curl con bilanciere 4 sets x 8-10 reps
  • Curl su panca inclinata con cavo basso davanti 4 sets, 8-10 reps
  • Curl alla panca scott con ez 4 sets, 8-10 reps
  • Dips alle parallele 4 sets, 8-10 reps
  • French press dietro il collo 4 sets, 8-10 reps
  • Push down con corda 4 sets, 8-10 reps

Addominali

  • Toes to bar 5 sets x 5 reps
  • Leg Raise su panca in Superset con Cable Crunch 3 sets, 10-12 reps
  • Plank 3 sets al cedimento muscolare

Le splite routine da 5 Giorni sono più o meno efficaci rispetto alle splite routine da 3 giorni?

Dipende dalle esigenze dell'atleta. Splite routine da 3 giorni, prevedono allenamenti più lunghi, e non tutti hanno sufficienti energie mentali e fisiche per terminare i workout. 

Chi preferisce allenamenti brevi, deve allenarsi con splite routine spezzatino come la splite 5. Chi invece vuole allenarsi a giorni alterni, e non ha problemi per la durata dei workout, consigliamo una splite 3.

Consigliamo di inserire un giorno di riposo extra, tra le sedute, quando:

  • Vi è un'aumento del carico interno per un incremento di quello esterno, spesso generato da uno sviluppo dell’intensità;
  • Vi è un'aumento del carico interno causato dalla pratica di altre attività sportive o lavorative di una certa entità;
  • Vi sono maggiori difficoltà di recupero, provocate anche da una sua scarsa qualità o da un fisiologico rallentamento legato all’età anagrafica.

Diversamente, se non ricorresse nessuno dei motivi indicati, allora un recupero eccessivo non sarebbe giustificato e risulterebbe controproducente in quanto si vanificherebbero, dopo ogni seduta, i miglioramenti ottenuti tramite i processi di adattamento e supercompensazione. In questa ipotesi è allora preferibile ridurre il frazionamento per aumentare la frequenza degli allenamenti per ciascun gruppo muscolare.

Potrebbe interessarti anche

Scheda Massa e Forza per Donne
15 Ottobre 2017

Scheda Massa e Forza per Donne

Protocollo che Concilia BodyBuilding e Functional Training

Le donne possono allenarsi con i pesi in protocolli di massa e forza come un uomo? Dal punto di vista antropometrico la donna risulta sicuramente svantaggiata rispetto ad un uomo.

L'Allenamento di Dave Batista
08 Ottobre 2017

L'Allenamento di Dave Batista

Curiosità e Scheda di Allenamento Bodybuilding usata da Dave Batista

In questo articolo descriveremo il suo allenamento tipico per sviluppare cotanta massa muscolare. Agli inizi della sua carriera dedicata esclusivamente al bodybuilding pesava ben 170 kg e pensate che sollevava pesi immani allo stacco, panca e squat.  

Ultimi post pubblicati

SPIDER CURL IMPUGNATURA NEUTRA CON SCHIENALE DI PANCA INCLINATA
21 Gennaio 2019

SPIDER CURL IMPUGNATURA NEUTRA CON SCHIENALE DI PANCA INCLINATA

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.

SPIDER CURL CON MANUBRIO CON SCHIENALE DELLA PANCA INCLINATA
21 Gennaio 2019

SPIDER CURL CON MANUBRIO CON SCHIENALE DELLA PANCA INCLINATA

Descrizione esecuzione esercizio con i vari step per eseguire in maniera perfetta il movimento. Elenco dei muscoli coinvolti, biomeccanica dell'esercizio e tipo di esercizio.