Cereali Integrali A Colazione

Cereali Integrali A Colazione

Cereali Integrali A Colazione

Che i cereali integrali facciano bene è risaputo. Grazie al fatto che non subiscono alcun processo di raffinazione contengono più fibre e acidi grassi, il 25% in più di proteine e più vitamine del gruppo B. I loro benefici sono molteplici e spaziano dalla salute del cuore alla diminuzione del tasso di colesterolo nel sangue, favoriscono la regolarità intestinale, diminuiscono le probabilità di essere affetti da diabete del tipo 2 e sembra che riducano drasticamente la possibilità di sviluppare varie forme di tumore del tratto gastrointestinale.

CEREALI INTEGRALI PER DIMAGRIRE

Non solo, l'assunzione regolare di cereali integrali ci aiuta a mantenere o meglio ancora a raggiungere il peso ideale, e questo grazie al fatto che questi alimenti conferiscono un senso di sazietà elevato e prolungato e un tempo di svuotamento gastrico relativamente lungo, ritardando di fatto il ritorno della sensazione di fame. Se già a colazione (quindi nel pasto più importante della giornata) inseriamo i cereali integrali, al momento del pranzo la sensazione di fame sarà minore e ne guadagneremo in linea.
In sostanza le fibre dei cereali integrali attivano tutta una serie di meccanismi che promuovono una reale perdita di peso, in quanto, a parte al fatto che affievoliscono il senso di fame, rendono gli altri alimenti maggiormente digeribili aiutando il nostro organismo a smaltirli, innalzando il metabolismo basale. Quindi se mangiamo regolarmente cereali integrali facciamo in modo che il nostro organismo ritenga un minor numero di calorie apportate dagli altri alimenti. 

Ma quando possiamo definire veramente un alimento "integrale"?

È importante sapere che gli alimenti per essere definiti integrali non è necessario che siano costituiti totalmente da cereali integrali, ma devono contenere almeno più della metà (quindi più del 51%) di tutte e tre le componenti, ovvero la crusca, il germe e l'endosperma.I cereali integrali sono una fonte impareggiabile di sostanze nutritive, tra cui: 

  • sali minerali come magnesio, potassio, ferro, zinco e selenio
  • vitamine del gruppo B ed E
  • acidi grassi essenziali
  • fitochimici e altri componenti bioattivi

La maggior parte delle sostanze benefiche si trovano nella crusca e nel germe e comprendono inulina, fitisteroli, amidi resistenti, tannini, antiossidanti, lipidi, acido fitico e aligosaccaridi. La raffinazione dei cereali è sopraggiunta con l'industrializzazione per venire incontro ai gusti del consumatore, per vendere maggiormente un prodotto che è più bello da vedere e con un tempo di cottura drasticamente ridotto, a discapito della nostra salute. Ma per fortuna la mentalità della gente sta cambiando e negli ultimi anni è ritornata la richiesta di prodotti integrali. 

CUORE SANO CON I CEREALI INTEGRALI

Numerosi studi indicano i cereali integrali come "protettori" del nostro cuore. In particolare uno studio chiamato Phisicians' Health Study ha dimostrato come il consumo costante di cereali a colazione è in grado di ridurre del 28% il rischio di insufficienza cardiaca, e questo grazie alle fibre contenute in questo alimento, che sono in grado di abbassare il colesterolo, la pressione arteriosa e di migliorare la circolazione sanguigna. Un'altra ricerca effettuata invece all'Università di Harvard ha dimostrato che un regolare consumo di alimenti come pane integrale, riso, avena, farro, miglio e orzo, riducono di quasi un terzo (del 30%) il rischio di essere affetti da cardiopatia ischemica.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati