Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Muscoli Tonici e Fasici

data di redazione: 06 Agosto 2018 - data modifica: 19 Settembre 2018
Muscoli Tonici e Fasici

Il nostro sistema locomotore ha il compito di avvolgere due grandi funzioni tra loro complementari ma fisiologicamente del tutto distinte: la "funzione dinamica" quella dei nostri gesti e dei nostri movimenti e la "funzione statica" che controlla la posizione eretta in tutte situazioni di locomozione. 

E' facile capire che queste due funzioni non possono dipendere da uno stesso sistema muscolare o, più esattamente, da una stessa funzione neuro-muscolare.

Avete mai sentito parlare di Muscoli Tonici e Muscoli Fasici?

I muscoli tonici:

  • mantengono il tono posturale; 
  • governano la struttura; 
  • hanno la funzione di sostegno; 
  • sono caratterizzati di una ricca dotazione di fibre muscolari rosse, forti e ad attivazione/contrazione lenta; 
  • si affaticano tardivamente; 
  • si contraggono più lentamente; ad un carico errato, ad un allenamento sbagliato reagiscono con una retrazione e con un peggioramento funzionale; 
  • sono localizzati più profondamente e medialmente; 
  • hanno una resistenza superiore del 30% rispetto ad altri tipi; 
  • esprimono la massima potenza a velocità moderata; 
  • se inattivi, si indeboliscono lentamente; 
  • hanno fibre corte disposte obliquamente; 
  • appartengono in prevalenza al gruppo degli estensori; tendono a contrarsi a causa della continua tensione a cui sono sottoposti; 
  • presentano una capillarizzazione molto densa che dona alle fibre stesse il tipico colore rosso e ricche di mioglobina (in una prima fase di Body Building & Fitness, è raccomandabile programmare un fase di capillarizzazione, al fine di ossigenare meglio il muscolo quando si passerà alla fase della tonicizzazione, evitando così fastidiose contratture!); 
  • hanno molto tessuto connettivo e quindi sono più fibrosi; 
  • la disfunzione è la contrattura.

I muscoli che assolvono maggiormente ad una funzione tonica sono: 

  • scaleni, 
  • bicipiti brachiali, 
  • trapezio, 
  • elevatore della scapola, 
  • grande pettorale, 
  • ileo-psoas, 
  • quadrato dei lombi, 
  • piriforme, 
  • tensore della fascia lata, 
  • adduttori, 
  • retto femorale, 
  • sartorio, 
  • gastrocnemio. 

I muscoli tonici ci tengono in piedi e contrastano la forza di gravità, mantenendo il peso del corpo e quindi gestendo senza interruzioni il baricentro nel trapezio di base. 

I muscoli tonici lavorano praticamente sempre, sia quando stiamo in piedi che quando stiamo seduti. 

Durante la notte si riposano, riducendo così la scarica neuronale e diminuendo il tono muscolare.

I muscoli fasici invece determinano 

  • il movimento volontario; 
  • hanno la funzione di movimento; 
  • sono caratterizzati da una maggiore dotazione di fibre muscolari scolorite, 
  • deboli ed a attivazione/contrazione rapida; 
  • si affaticano precocemente; 
  • si contraggono più rapidamente; 
  • hanno una bassa soglia di sopportazione alla fatica; 
  • ad un carico errato reagiscono con indebolimento e con un peggioramento funzionale; 
  • sono localizzati più superficialmente e sono più periferici; 
  • esprimono la massima potenza a velocità di contrazione elevata; se inattivi, si indeboliscono rapidamente; 
  • tendono ad allungarsi con l’inattività; 
  • la disfunzione è la stanchezza.

I muscoli che assolvono maggiormente ad una funzione fasica sono: 

  • tricipite brachiale, 
  • romboide, 
  • perineali, 
  • glutei, 
  • vasto mediale, 
  • vasto laterale, 
  • tibiale.
Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Cuffia dei Rotatori: Come Salvaguardarla
25 Gennaio 2019

Cuffia dei Rotatori: Come Salvaguardarla

Esercizi e prevenzione per non incorrere in questo problema

La cuffia dei rotatori è un complesso di muscoli e tendini della spalla che offre grande stabilità all’articolazione scapolo-omerale.Non trattandosi di un muscolo singolo, ma dell'insieme di ben 4 muscoli e rispettivi tendini.  

Retto Dell'Addome
01 Novembre 2018

Retto Dell'Addome

Origine, Inserzione ed Azione

Il muscolo retto dell’addome è innervato dagli ultimi sei nervi intercostali e dal nervo ileo ipogastrico. Contraendosi, abbassa le coste, comportandosi quindi come un muscolo espiratorio, flette il torace sulla pelvi (o viceversa) e aumenta la pressione addominale. Entra nella costituzione della parete addominale anteriore e ha la forma di un grosso nastro situato a lato della linea mediana.

Ultimi post pubblicati

Personal Trainer Sì o No?
27 Settembre 2019

Personal Trainer Sì o No?

I personal trainer sono atleti avanzati, magari anabolizzati? Questa è una credenza popolare anni 90 che in questo post sarà smentita. Affidarsi ad un personal trainer vuol dire scegliere di fare il giusto ingresso in una palestra; vuol dire approcciarsi correttamente al mondo dell’allenamento fitness.

Schede Di Allenamento Online Per Tutti
15 Settembre 2019

Schede Di Allenamento Online Per Tutti

Il mondo delle palestre è un ambiente nuovo e vorresti evitare di sbagliare allenamento? In questo articolo troverai la scheda di allenamento da portare sempre con te (smartphone e/o cartaceo).