💪🏻 Lancio nuovo sito - SCONTO 30% su tutto - usa il codice: NEWABCFIT

Muscoli Tonici e Fasici

Il nostro sistema locomotore ha il compito di avvolgere due grandi funzioni tra loro complementari ma fisiologicamente del tutto distinte: la “funzione dinamica” quella dei nostri gesti e dei nostri movimenti e la “funzione statica” che controlla la posizione eretta in tutte situazioni di locomozione. 

È facile capire che queste due funzioni non possono dipendere da uno stesso sistema muscolare o, più esattamente, da una stessa funzione neuro-muscolare.

Avete mai sentito parlare di Muscoli Tonici e Muscoli Fasici?

I muscoli tonici:

  • mantengono il tono posturale; 
  • governano la struttura; 
  • hanno la funzione di sostegno; 
  • sono caratterizzati di una ricca dotazione di fibre muscolari rosse, forti e ad attivazione/contrazione lenta; 
  • si affaticano tardivamente; 
  • si contraggono più lentamente; ad un carico errato, ad un allenamento sbagliato reagiscono con una retrazione e con un peggioramento funzionale; 
  • sono localizzati più profondamente e medialmente; 
  • hanno una resistenza superiore del 30% rispetto ad altri tipi; 
  • esprimono la massima potenza a velocità moderata; 
  • se inattivi, si indeboliscono lentamente; 
  • hanno fibre corte disposte obliquamente; 
  • appartengono in prevalenza al gruppo degli estensori; tendono a contrarsi a causa della continua tensione a cui sono sottoposti; 
  • presentano una capillarizzazione molto densa che dona alle fibre stesse il tipico colore rosso e ricche di mioglobina (in una prima fase di Body Building & Fitness, è raccomandabile programmare un fase di capillarizzazione, al fine di ossigenare meglio il muscolo quando si passerà alla fase della tonicizzazione, evitando così fastidiose contratture!); 
  • hanno molto tessuto connettivo e quindi sono più fibrosi; 
  • la disfunzione è la contrattura.

I muscoli che assolvono maggiormente ad una funzione tonica sono: 

  • scaleni, 
  • bicipiti brachiali, 
  • trapezio, 
  • elevatore della scapola, 
  • grande pettorale, 
  • ileo-psoas, 
  • quadrato dei lombi, 
  • piriforme, 
  • tensore della fascia lata, 
  • adduttori, 
  • retto femorale, 
  • sartorio, 
  • gastrocnemio. 

I muscoli tonici ci tengono in piedi e contrastano la forza di gravità, mantenendo il peso del corpo e quindi gestendo senza interruzioni il baricentro nel trapezio di base. 

I muscoli tonici lavorano praticamente sempre, sia quando stiamo in piedi che quando stiamo seduti. 

Durante la notte si riposano, riducendo così la scarica neuronale e diminuendo il tono muscolare.

I muscoli fasici invece determinano 

  • il movimento volontario; 
  • hanno la funzione di movimento; 
  • sono caratterizzati da una maggiore dotazione di fibre muscolari scolorite, 
  • deboli ed a attivazione/contrazione rapida; 
  • si affaticano precocemente; 
  • si contraggono più rapidamente; 
  • hanno una bassa soglia di sopportazione alla fatica; 
  • ad un carico errato reagiscono con indebolimento e con un peggioramento funzionale; 
  • sono localizzati più superficialmente e sono più periferici; 
  • esprimono la massima potenza a velocità di contrazione elevata; se inattivi, si indeboliscono rapidamente; 
  • tendono ad allungarsi con l’inattività; 
  • la disfunzione è la stanchezza.

I muscoli che assolvono maggiormente ad una funzione fasica sono: 

  • tricipite brachiale, 
  • romboide, 
  • perineali, 
  • glutei, 
  • vasto mediale, 
  • vasto laterale, 
  • tibiale.
approfondimenti recenti
LE NOSTRE SCHEDE DI ALLENAMENTO
Promo lancio nuovo sito
SCONTO 30%
Su tutti i programmi di allenamento
Usa il codice
NEWABCFIT
[]