Easydive
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Respirazione Anaerobica

data di redazione: 26 Ottobre 2017
Respirazione Anaerobica

Quando l'ossigeno è limitato o assente, il piruvato entra in un percorso anaerobico. In queste reazioni, il piruvato può essere convertito in acido lattico. Oltre alla generazione di un ulteriore ATP, questo percorso serve a mantenere bassa la concentrazione di piruvato in modo che la glicolisi continua e ossida il NADH in NAD + necessario per la glicolisi. In questa reazione, l'acido lattico sostituisce l'ossigeno come l'accettatore elettronico finale.

 La respirazione anaerobica si verifica in molte cellule del corpo quando l'ossigeno è limitato o i mitocondri sono assenti o non funzionali. Ad esempio, poiché gli eritrociti (globuli rossi) non dispongono di mitocondri, devono produrre il loro ATP dalla respirazione anaerobica. Questo è un percorso efficace di produzione di ATP per brevi periodi di tempo, che vanno da secondi a pochi minuti. 

L'acido lattico prodotto si diffonde nel plasma e viene trasportato nel fegato, dove viene convertito in piruvato o in glucosio attraverso il ciclo Cori. Allo stesso modo, quando una persona si allena, i muscoli utilizzano ATP più velocemente di quanto l'ossigeno gli possa essere consegnato. Una rapida produzione di ATP dipende dalla glicolisi e dalla produzione di acido lattico.

Scritto da: ABC Team
Scarica eBook

Scarica eBook

Potrebbe interessarti anche

Rachialgia
25 Febbraio 2014

Rachialgia

Nome scientifico per definire il male di schiena.

Debito di Ossigeno
08 Marzo 2014

Debito di Ossigeno

Quantità di ossigeno, superiore a quella normale, consumata durante il recupero dallo sforzo

Ultimi post pubblicati

YMCA Bench Press Test
15 Luglio 2019

YMCA Bench Press Test

L'obiettivo dell'YMCA bench press test è di valutare la forza e la resistenza dei muscoli estensori del gomito e dei muscoli flessori ed adduttori della spalla.

Tricipite Brachiale
15 Luglio 2019

Tricipite Brachiale

Origine - Inserzione - Azione

Il muscolo tricipite brachiale è il principale mu­scolo estensore dell’avambraccio e, per mezzo del capo lungo, promuove una adduzione dell’omero. È formato da tre parti denominate capo lungo, capo laterale e capo mediale.