(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come Mantenere Forza e Muscoli Quando Sei Infortunato

data di redazione: 23 Settembre 2017 - data modifica: 24 Settembre 2017
Come Mantenere Forza e Muscoli Quando Sei Infortunato

Non c'è niente di più frustrante per un atleta che essere sotto infortunio e soffrire gli oneri del fatto di non allenarsi.

La frustrazione proviene da diversi fronti:

  • ti senti annoiato perché non puoi più dedicare tempo al tuo solito allenamento
  • ti manca fare lo sport che più ami.
  • però la cosa più importante e forse quella che ti preme di più, è che ti chiedi quanto del tuo duro lavoro andrà a perso.

Per molti, questa frustrazione può portare a risoluzioni affrettate e spesso deleterie.
Spesso succede che si è pronti prima mentalmente più che fisicamente a tornare in palestra ad allenarsi di nuovo, il desiderio è troppo forte e l’ansia di non perdere ulteriormente i guadagni ottenuti ti porta ad allenarti ancora col dolore e rischiare una brutta ricaduta.


La mancanza di allenamento, sì è un problema quando si è infortunati, ma non è poi così negativa come pensi.



La tua testa ti dirà che ogni giorno che passa diventi debole, sempre più debole, la tua resistenza cala, ma l’effettiva perdita di idoneità richiede tempo e non succede solo perché perdi alcune sessioni di allenamento.
L'energia e la flessibilità possono diminuire dopo una settimana di inattività, la resistenza dopo qualche settimana, ma i tuoi livelli di forza generali possono rimanere inalterati anche dopo un mese di letto.


Perfino dopo un anno, è ancora possibile mantenere una parte decente della tua forza generale, inoltre, più sei allenato, più tempo impiegherai a perdere i tuoi guadagni.


Questa è una buona notizia per i veterani con un buon livello di forma fisica.
La prima cosa, e la migliore che devi fare quando sei infortunato è concentrarti sull'alimentazione, tutte le emozioni negative che comporta un infortunio possono portarti a trascurare la dieta e prendere cattive abitudini.
Dopotutto, se non ti alleni tutti i giorni, perché non dovresti mangiare la pizza per colazione? 
L’alimentazione è spesso e volentieri sottovalutata quando si è infortunati, una buona dieta invece aiuterà a sentirti meglio sia mentalmente che fisicamente.
Ciò che metti nello stomaco è una delle chiavi per una ripresa più veloce, dieta sana, vitamine e minerali aiutano a riparare più velocemente i tessuti.

Cibi come farina bianca, patatine e fritti hanno effetti infiammatori che sono cattivi per il fisico e possono accelerare la discesa dovuta all’inattività.
Inoltre, se all’ improvviso cambi la tua dieta,  aumentando drasticamente i carboidrati, avrai immediatamente conseguenze negative sul tuo livello energetico.


Rimani attivo durante il periodo di inattività
In secondo luogo, per evitare di perdere i guadagni è necessario rimanere attivi.
Rimanere attivi al meglio della tua abilità è una delle cose migliori che puoi fare per prevenire o rallentare il decondizionamento.
Non mangiare i tuoi pasti a letto se te lo puoi permettere, quando ti svegli cammina per casa il più possibile.
Se sei costretto a letto, ci sono sempre dei piccoli esercizi che puoi fare per mantenere i muscoli attivi.

Se non sei sul letto, considera l'allenamento che  puoi fare con i muscoli non interessati dal tuo infortunio.

  • Se sei un podista con un infortunio al ginocchio, prova a correre in bicicletta, fare yoga o nuoto.
  • Se hai una epicondilite al gomito vai a correre.
  • Se hai un tendine rotto in una gamba, allena la gamba opposta, (che in una certa misura aiuta a mantenere la forza muscolare anche nella gamba infortunata) oppure allena le braccia e la schiena, la maggior vascolarizzazione indotta dall’esercizio aiuta a guarire la parte infortunata.

È importante ricordare che non c'è un approccio migliore per tornare ai tuoi soliti allenamenti.
In fin dei conti devi sforzarti a cercare stimoli, a cercare di mantenerti sano emotivamente, e il modo migliore per farlo è quello di cambiare il meno possibile la tua routine, di continuare a mangiare bene e anche di dormire bene, tutto questo aiuta anche il tuo corpo a guarire.
Inoltre ricorda che le ferite sono solo temporanee, e se continui a trattarti con rispetto, potrai recuperare completamente e riprenderti in poco tempo tornando in palestra ad allenarti.

Scritto da: ABC Team

Potrebbe interessarti anche

10 Curiosità Sul Giorno Di Natale
24 Dicembre 2017

10 Curiosità Sul Giorno Di Natale

Gli storici hanno dimostrato che il Cristo non nacque né nell’anno Zero, né tanto meno il 25 dicembre, data scelta solo nel III secolo d.C. per festeggiare l’augusto anniversario, in modo da soppiantare concomitanti e radicate feste pagane dedicate al dio Sole, diffuse in tutto un Impero romano ormai al crepuscolo e dilaniato da conflitti tra i vecchi e il nuovo, rivoluzionario culto.

Bruciare Più Calorie ​Variando il Ritmo della Camminata
11 Ottobre 2015

Bruciare Più Calorie ​Variando il Ritmo della Camminata

Una nuova ricerca dimostra che Cambiare il ritmo della camminata, può fare una differenza sostanziale per il numero di calorie bruciate.

Ultimi post pubblicati

Gran Dentato
19 Ottobre 2018

Gran Dentato

Origine, Inserzione ed Azione

Il muscolo Gran Dentato è incluso tra i muscoli del cingolo scapolo-omerale. Con la sua azione porta in rotazione esterna la scapola, un movimento importante per l’elevazione dell’omero sopra i 90°, permette inoltre di far aderire la scapola al torace e può come azione secondaria coadiuvare i movimenti delle coste utili all’inspirazione.

Ricetta Per La Colazione con il Muesli
19 Ottobre 2018

Ricetta Per La Colazione con il Muesli

Il muesli o müsli (in svizzero tedesco Müesli o Birchermüesli) è una miscela di cereali e frutta secca solitamente consumata durante la prima colazione. Può essere mangiata da sola, ma è consigliato accompagnarla con latte, yogurt o latte di soia.
Preparazione: 25 min.
Difficoltà: 1
N. porzioni: 4