ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Come Sedersi Correttamente

data di redazione: 08 Marzo 2016
Come Sedersi Correttamente

Gli errori più comuni e due esercizi per stare meglio quando siamo costretti a stare a sedere a lungo

Non tutti sanno che sedersi correttamente non è facile; soprattutto quando ci passiamo giornate intere, in questi casi diventa davvero arduo mantenere sempre le posizioni corrette, specie quando cominciamo a sentirci un po stanchi e rilassiamo la muscolatura inarcando la schiena in modo errato. Non è solo una questione di comodità; molto spesso infatti tante cose che sembrano comode e vengono ritenute tali sono invece estremamente dannose per il nostro corpo. Quando vi sentite stanchi quindi evitate di lasciarvi andare in sedie o poltrone ma coinvolgete nella vostra posizione da seduti tutte le aree interessate del vostro corpo, quali le spalle, la schiena, le natiche e le gambe, in modo tale che il vostro corpo ne riceva sollievo.

Quante volte ci viene detto come sedere correttamente, ora vediamo invece come non dobbiamo sederci, ovvero gli errori più comuni, che rendono la nostra posizione dannosa e antiestetica.

  • Chi siede curvo in avanti, nella classica posizione assunta davanti al televisore, appoggiando i gomiti sulle ginocchia e puntellando poi la testa con le braccia, oltre ad avere una posizione dannosa per la colonna vertebrale, prima o poi soffrirà di disturbi alla circolazione. Questa posizione trae in inganno, perchè in un primo tempo sembra che dia sollievo, ma è assolutamente sbagliata.
  • Anche accavallare le gambe una sopra l'altra a guisa di rampicanti e avvolgere un piede attorno alla caviglia dell'altro è sbagliato. Questa posizione, oltre ad impedire di stare ben diritti con la schiena, causa arresti alla circolazione delle gambe, per cui è anche facile farsi venire le vene varicose
  • È dannoso e antiestetico inoltre, quando si è seduti, abbandonare il corpo da un lato e far gravare tutto il peso sull'avambraccio; in questo modo, come in tutti gli altri casi a rimetterci sarà la vostra colonna vertebrale, inoltre si irrigidiranno anche le spalle e la nuca
  • Anche rimanere seduti appoggiandosi solo su una natica è scomodo e pericoloso per la nostra schiena e per le spalle. Quando sedete in questo modo il peso del corpo non è retto dal femore e la colonna vertebrale viene sovraccaricata. Inoltre chi sta in equilibrio sullo spigolo della sedia dimostra di sentirsi a disagio e insicuro.

LA POSIZIONE IDEALE PER SEDERSI

Sarebbe bene esercitarsi nella posizione corretta e farla assumere naturalmente al nostro corpo, tenendo presente alcuni punti fondamentali:

  • Il piano della sedia deve essere grande in modo che le natiche e metà femore vi trovino posto
  • I piedi poggiano a terra uno vicino all'altro, le ginocchia sono piegate ad angolo retto
  • Le braccia rimangono ad angolo retto, perpendicolari al corpo, sui braccioli, che sostengono tutto l'avambraccio dal gomito fino ai polsi
  • Lo schienale deve puntellare la schiena all'altezza della vita, così che questa rimanga eretta senza sforzo e le spalle non cadano in avanti
  • il capo è eretto
  • Il peso deve essere sostenuto da tutto il corpo, non solo dalle natiche

Stare una giornata intera a sedere è dura, in questi casi è davvero difficile mantenere le posizioni corrette ed è facile "farsi del male"; il consiglio è quello di alzarsi ogni tanto e camminare, inoltre qualche esercizio introdotto a metà mattina per "sgranchirsi" vi sarà di aiuto per stare meglio.

ESERCIZIO 1

Mettetevi a sedere sul bordo della sedia, chinatevi in avanti e alzate le braccia all'indietro fin dove arrivate

in un secondo momento cercate di portare la testa fra le ginocchia, senza forzare troppo

ESERCIZIO 2

Sempre sul bordo della sedia, chinatevi in avanti, appoggiate il gomito sinistro sulle vostre gambe, fate una torsione del busto verso destra e tendete in alto l'altro braccio (ripetete dall'altra parte)

Poi dalla stessa posizione, invece di appoggiare il gomito sulle gambe toccatevi il piede sinistro facendo una torsione del busto verso destra, l'altro braccio deve essere teso in alto (ripetete dall'altra parte).



Potrebbe interessarti anche

8 Rimedi Naturali Contro la Stanchezza
29 Marzo 2016

8 Rimedi Naturali Contro la Stanchezza

Quali sono le cause e come possiamo affrontare questo genere di problema in modo naturale

​La stanchezza, o astenia, è in sostanza un indebolimento generale che provoca in noi una significativa diminuzione di forza, in tutto l'organismo, oppure in una parte specifica di esso

Cosa sono i Trigliceridi?
18 Aprile 2015

Cosa sono i Trigliceridi?

Quando parliamo di grassi alimentari stiamo in realtà parlando di TRIGLICERIDI. Essi sono molecole composte da 3 acidi grassi (Tri-) legati a un supporto di glicerolo. I trigliceridi indicano quanti grassi circolano nel sangue e quindi voi penserete che un'alimentazione "ricca di grassi" si traduca in trigliceridi alti, vero?

Ultimi post pubblicati

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari
08 Aprile 2021

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari

Scheda di Allenamento Old School anni 80

La monofrequenza “pura” non esiste, perché la fisiologia del nostro corpo va in una direzione completamente diversa. Chi pensa d’allenare un muscolo una volta a settimana in monofrequenza, in realtà non sa che sta facendo un allenamento pesante, più diversi richiami, perché nessun muscolo può mai lavorare in modo totalmente isolato. Fatta questa premessa entriamo nel nocciolo dell'articolo.

Massa Muscolare Scolpita - Programma Definitivo
07 Aprile 2021

Massa Muscolare Scolpita - Programma Definitivo

La routine di allenamento PHAT è stata progettata da Layne Norton bodybuilder e powerlifter. Il programma PHAT combina routine di bodybuilding e powerlifting in un unico programma di allenamento settimanale.