Riso Integrale e Fibra Alimentare

Riso Integrale e Fibra Alimentare

Consigli per la salute

Come già detto in altri articoli, il riso integrale, è un ottimo alimento salutare, anche per l suo contenuto di fibre.

Consiglio pratico: Come mostra la tabella seguente, è sorprendentemente facile ottenere sane porzioni di alimenti che offrono almeno 13 grammi di fibra ottenute dai cereali integrali e 6 grammi di fibre dalla frutta ogni giorno.

 

Alimenti Contenuto di fibre in Grammi*

Farina d'avena, 1 tazza

Pane integrale, 1 fetta

Spaghetti integrali, 100 gr

Riso integrale, 100 gr

Orzo decorticato, 100 gr

Grano saraceno, 100 gr

Mais, 100 gr

Mela, 1 media con la pelle

Banana, 1 media

Mirtilli, 1 tazza

Arancia, 1 grande

Pera, 1 grande

Prugne, 200 g 

Fragole, 200 g

Lamponi, 100 g

3.98

2

6.5 (Barilla)

3.5

18

6

7.3

5.0

4.0

3.92

4.42

5.02

3.02

4

6.5

 

* Contenuto di fibre può variare tra le marche.

 

Guida per Prevenire i Calcoli Biliari

 

Mangiare cibi ricchi di fibre insolubili, come il riso, può aiutare le donne ad evitare i calcoli biliari, come mostra uno studio pubblicato sul Journal of Gastroenterology.

In uno studio con oltre 69.000 donne chiamato Nurses Health Study, osservando l'assunzione di fibre generali e di determinati tipi di fibra consumata nel corso di un periodo di 16 anni, i ricercatori hanno scoperto che le donne che avevano consumato più tipi di fibra complessiva (solubili e insolubili), avevano un rischio inferiore del 13% di sviluppare calcoli biliari rispetto alle donne che avevano consumato meno alimenti ricchi di fibre.

 

Coloro che hanno mangiato cibi più ricchi di fibre insolubili, hanno inoltre ricevuto ancora più protezione contro i calcoli biliari: un rischio inferiore del 17% rispetto alle donne che ne hanno mangiato meno. La protezione dipendeva dalla dose; con un aumento di 5 grammi nell'assunzione di fibra insolubile, il rischio è sceso del 10%.

 

Come fanno gli alimenti ricchi di fibra insolubile ad aiutare a prevenire i calcoli biliari?

 

I ricercatori pensano che la fibra insolubile non solo accelera il tempo di transito intestinale (quanto velocemente il cibo si muove attraverso l'intestino), ma riduce anche la secrezione di acidi biliari (quantità eccessive contribuiscono alla formazione di calcoli biliari), aumenta la sensibilità all'insulina e abbassa i trigliceridi (grassi nel sangue). Abbondante non solo nel riso, ma anche in tutti i cereali integrali, le fibre insolubili si trovano anche nelle noci e nella buccia commestibile di frutta e verdura, tra cui pomodori, cetrioli, tipi di zucca, mele, frutti di bosco e pere. Inoltre, i fagioli forniscono sia fibre insolubili che fibra solubile.

 

Cereali integrali e pesce sono altamente protettivi contro l'asma nei bambini

 

Aumentare il consumo di cereali integrali e pesce potrebbe ridurre il rischio di asma infantile di circa il 50%, come suggerisce lo studio internazionale sulle allergie e asma nell'infanzia (Tabak C, Wijga AH, Thorax ).

 

I ricercatori, dell'Istituto Nazionale di sanità pubblica e ambiente olandese, Utrecht University e University Medical Center Groningen, hanno utilizzato questionari di frequenza alimentare compilati dai genitori di 598 bambini olandesi di età compresa tra 8-13 anni. Essi hanno valutato il consumo, nei bambini, di una gamma di alimenti tra cui pesce, frutta, verdura, latticini e prodotti integrali. I dati relativi all'asma e al respiro affannoso, sono stati valutati con test medici e questionari.

 

Mentre non è stata trovata alcuna associazione tra asma e assunzione di frutta, verdura e prodotti lattiero-caseari (un risultato in contrasto con altri studi che hanno sostenuto un legame tra l'assunzione di antiossidanti, in particolare le vitamine C ed E e l'asma), l'assunzione nei bambini sia di tutti i tipi di cereali che di pesce era significativamente e positivamente legata all'incidenza di respiro affannoso e asma corrente.

 

Nei bambini con un basso consumo di pesce e cereali integrali, la prevalenza di dispnea era quasi del 20%, ma solo del 4,2% nei bambini con un elevato apporto di questi cibi. Basso consumo di pesce e cereali integrali erano correlati con una maggiore incidenza di asma corrente (16,7%), rispetto alla sola incidenza del 2,8% di asma corrente tra i bambini con un elevato apporto di questi cibi.

 

Dopo aver regolato i risultati per possibili fattori confondenti, come ad esempio il livello di istruzione della madre e l'assunzione totale di energia, è stato rilevato che un elevato consumo di cereali integrali e pesce erano associati rispettivamente ad una riduzione del 54 e del 66% delle probabilità di essere asmatici.

 

La probabilità di avere l'asma con iperreattività bronchiale (BHR), definita come avere una maggiore sensibilità ai fattori che provocano restringimento delle vie aeree, è stata ridotta del 72 e 88% quando i bambini facevano un alto consumo di cereali integrali e pesce.

 

Il ricercatore Dr Lead, CoraTabak, ha commentato: "L'aumento della prevalenza di asma nelle società occidentali può essere correlato al cambiamento delle abitudini alimentari". Alcune diete standard di alcuni paesi, sono gravemente carenti nei numerosi composti antinfiammatori presenti nel pesce e cereali integrali, in particolare, i grassi omega-3, il magnesio e la vitamina E, forniti da pesci di acqua fredda e da cereali integrali. Un avvertimento: il frumento potrebbe aver bisogno di essere evitato in quanto è un allergene alimentare comunemente associato con l'asma.

Scritto da: ABC Staff

Potrebbe interessarti anche

Ultimi post pubblicati