ABC Allenamento
(0)
Carrello (00)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Karl-Heinz Rummenigge

data di redazione: 23 Ottobre 2014
Karl-Heinz Rummenigge

Probabilmente il più grande giocatore della Germania post era Beckenbauer, Karl-Heinz Rummenigge ha seguito le orme di Helmut Rahn, Uwe Seeler e Gerd Müller assicurando alla Germania la continuazione di un reparto d'attacco all'avanguardia.

Karl Heinze Rummenigge, soprannominato "Kalle" è nato a Lippstadt nel 1955 e ha giocato per il club locale Borussia Lippstadt fino all'età di 18 anni quando viene scoperto dal Bayern Monaco.     

Il suo trasferimento al Bayern lo ha costretto a rinunciare al suo lavoro come impiegato di banca e a concentrarsi completamente al calcio. Non avrà sbagliato strada, infatti ben presto entra anche nel giro della nazionale nonostante la giovane età. All'epoca la Germania era ancora divisa e lui gioca nelle file della Germania Ovest.

Il C.T. tedesco Helmut Schön lo ha scelto per la Coppa del Mondo in Argentina del 1978 e Kalle è stato uno dei pochi giocatori che hanno impressionato in quel torneo, che ha visto la Germania Ovest uscire di scena già nella seconda fase.   

 

2 PALLONI D'ORO

  

Due volte giocatore europeo dell'anno, vince il pallone d'oro nel 1980 e 1981, vince il campionato europeo di calcio con la Germania Ovest nel 1980. Nella Coppa del Mondo del 1982 in Spagna, Rummenigge partecipa come star internazionale, al momento era uno dei migliori giocatori al mondo, nonostante giocassero già Zico, Maradona, Kempes, Kevin Keegan.

I problemi fisici gli hanno impedito di essere impiegato a tempo pieno sfruttando a pieno il suo potenziale e classe ed infatti il C.T. Jupp Derwall lo ha utilizzato con parsimonia per preservarlo per la finale. 

 

COPPA DEL MONDO 1982

 

Il suo contributo è diventato memorabile quando entra dalla panchina nella storica semifinale contro la Francia di Platini, momento clou della Coppa del Mondo 1982.

In quella partita la Germania passa alla finale vincendo la lotteria dei rigori. Rummenigge prima riduceva le distanze portando la Germania Ovest sul 3-2 e poi ha caratterizzato il gol del pareggio di Klaus Fischer. Questa partita unitamente alla tripletta siglata contro il Cile hanno reso storico il mondiale 82 di Rummenigge. Il team tedesco stanco venne poi battuto da un EPICA Italia in finale con un netto 3 - 1.    

Rummenigge dopo aver vinto il suo 3° titolo di capocannoniere del campionato tedesco nel 1984 si trasferisce in Italia passando all'INTER, dopo dieci anni di militanza con il Bayern di Monaco, dove aveva segnato per 162 volte in 314 presenze in Bundesliga.  La maggior parte delle stelle mondiali giovavano in Italia : Zico, Maradona, Platini, Falcao, Junior, Cerezo, Socrates.  

 

COPPA DEL MONDO 1986

 

La Coppa del Mondo nel 1986 ha sancito il termine ufficiale della sua carriera internazionale.  Rummenigge non era ancora una volta in piena forma, ma Franz Beckenbauer - ora allenatore - era determinato a portarlo in Messico. 

Kalle ha giocato in tutte le partite, soprattutto entrando in modo determinante dalla panchina, ed ancora una volta, grazie al proprio contributo la Germania Ovest, ha raggiunto la finale.

Kalle era per la 52° volta capitano nella sua 95° partita con la nazionale. L'ultimo incontro con la nazionale tedesca lo gioca contro l'Argentina allo stadio Azteca. 

L'Argentina ha battuto 3-2 la Germania nella più bella finale mondiale di tutti i tempi.

Nell'occasione Rummenigge ha segnato uno dei gol della Germania occidentale ed è diventato il primo capitano a perdere due finali di Coppa del Mondo. 

Ha poi trascorso le ultime due stagioni in Svizzera con il Servette Ginevra prima di ritirarsi nel 1989. 

 

TOP 11 CON RUMMENIGGE

 

  1. Harald Schumacher
  2. Manfred Kaltz
  3. Hans Peter Briegel
  4. Paul Breitner 
  5. Franz Beckembauer
  6. Uli Stielike
  7. Pierre Littbarski
  8. Lothar Matthaus
  9. Rudy Voeller
  10. Karl Heinze Rummenigge 
  11. Klaus Allofs 


Potrebbe interessarti anche

Sergio Oliva
19 Novembre 2020

Sergio Oliva

Sergio Oliva evoca nelle menti, degli appassionati di bodybuilding, immagini di ineguagliabile supremazia fisica. Sergio Oliva, tre volte Mr. Olympia, è morto il 12 Novembre 2012, all'età di 71 anni, anche se le sue gesta fisiche lo hanno messo di diritto nella lista dei campioni diventati immortali dopo la loro morte.

Ultimi post pubblicati

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare
21 Aprile 2021

BodyBuilding a Circuito Per Perdere Grasso e Conservare La Massa Muscolare

Come Perdere peso in grasso, senza perdere muscoli

Non ci sono dubbi che l’esercizio, in particolare quello orientato all’allenamento della forza, possa contribuire al mantenimento della massa muscolare durante la riduzione del peso. Per perdere grasso bisogna mettersi a dieta, i provvedimenti dietetici devono dare particolare attenzione all’assunzione delle proteine

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari
08 Aprile 2021

Scheda in Monofrequenza con Richiami Muscolari

Scheda di Allenamento Old School anni 80

La monofrequenza “pura” non esiste, perché la fisiologia del nostro corpo va in una direzione completamente diversa. Chi pensa d’allenare un muscolo una volta a settimana in monofrequenza, in realtà non sa che sta facendo un allenamento pesante, più diversi richiami, perché nessun muscolo può mai lavorare in modo totalmente isolato. Fatta questa premessa entriamo nel nocciolo dell'articolo.