ABC Allenamento
(0)
Carrello (0)
Il tuo carrello è vuoto
Totale: 0 €
procedi con l'acquisto
100% pagamento sicuro

Nordic Walking, la Camminata Nordica con i Bastoncini

data di redazione: 26 Febbraio 2014 - data modifica: 01 Ottobre 2014
Nordic Walking, la Camminata Nordica con i Bastoncini

Come aumentare il lavoro fitness della camminata

Se state cercando un modo per aumentare il lavoro Fitness della vostra camminata, non vi resta che prepararvi per la Camminata Nordica o Nordic Walking. Sempre più spesso si vede camminare delle persone che impugnano dei bastoncini tipo quelli da trakking o da sci, ma cosa sono e a cosa servono?

 

I bastoncini aumentano il lavoro di braccia, spalle, petto e muscoli dorsali superiori attraverso una gamma di funzioni dovute al movimento della camminata, che può aiutare a trasformare la vostra passeggiata quotidiana in un allenamento per tutto il corpo. Questa attività è chiamata Nordic Walking o camminata nordica.

 

  • Bastoncini: Per camminare a ritmo sostenuto?
  • A cosa servono i bastoncini in una passeggiata a ritmo sostenuto?
  •  Come camminare con i bastocinni?

 

La maggior parte dei bastoncini (chiamati anche bastoncini nordic walking, bastoncini walking, bastocini per camminare) hanno punte di gomma nella parte inferiore a contatto con la terra e dei passanti per le mani che si fissano al polso e tengono ferma l'impugnatura del bastoncino in modo che quando il braccio va dietro, la mano deve essere completamente aperta e quindi lascia l'impugnatura, per poi riprenderla nella fase di risalita (sono diversi dai bastoncini da trekking che hanno solo una cinghia la cui funzione è quella di non perderli).

Quindi una volta che avete impugnato i bastocini afferrate le maniglie e spingete il bastocino come per aiutarvi a darvi una spinta ad ogni falcata. I bastoncini robusti progettati per escursioni a piedi sono conosciuti anche come bastoncini da trekking.

 

Tecnica della camminata con i bastocini o Nordic Walking

 

La tecnica della Nordic Walking è una semplice valorizzazione della normale oscillazione delle braccia quando si cammina. I bastoni rimangono sempre dietro il corpo puntando in diagonale in ogni momento.

 

  1. Le spalle sono rilassate e in giù.
  2. • I bastoncini vanno tenuti vicino al corpo.
  3. • Il piede che porta è a contatto con il suolo.
  4. • Il braccio opposto oscilla in avanti all'altezza della vita.
  5. • Il bastone opposto colpisce il piano terra insieme al tallone del piede opposto.
  6. • I bastoncini rimangono con la punta in diagonale verso dietro, non si trovano Mai nella parte anteriore del corpo.
  7. • spingere il bastoncino più avanti possibile distendendo completamente il braccio per formare una linea continua, l'apertura della mano dalla presa viene effettuata al momento che inizia la discesa del braccio mentre l'altro viene portato in avanti.
  8. • Torsione del piede per spingere con la punta, questo quando il piede si trova dietro il corpo, per ottenere il massimo da ogni passo.
  9. • Il movimento del braccio è sciolto e rilassato.

 

Mantenere le braccia rilassate e tenere i bastoni dietro il corpo sono elementi chiave per la tecnica corretta. Una tecnica sbagliata, è quella di piantare i bastoni davanti al corpo e piegare il gomito.

 

La tecnica quindi consiste nel portare un braccio avanti ed il piede opposto avanti, quindi vi troverete ad avere braccio destro e piede sinistro in avanti e quindi alternerete con gli arti opposti. Il passo deve essere più lungo per coinvolgere così tutta la muscolatura del corpo rispetto alla camminata tradizionale (circa il 90%).

 

Considerazioni e vantaggi dei bastoncini:

  • Il movimento del braccio associato ai bastoncini aggiunge intensità all'allenamento aerobico, aiutando a bruciare più calorie.
  • I bastoncini migliorano anche l'equilibrio e la stabilità.
  • I bastoncini aiutano a mantenere una postura corretta, soprattutto nella parte superiore della schiena, e possono contribuire a rafforzare i muscoli della parte superiore del corpo, oltre alle gambe.
  • I bastoncini scaricano parte del carico della bassa schiena, fianchi e ginocchia, che può essere utile se si hanno problemi di artrite o dolori alla schiena.
  • I bastoncini da camminata si trovano di diverse lunghezze fisse o orientabili.

 

Per aumentare il lavoro aerobico e migliorare il vostro stato di salute, provate questa opportunità data dalla Nordik Walking!



Potrebbe interessarti anche

Correre in montagna
25 Ottobre 2014

Correre in montagna

I vantaggi dello Skyrunning, uno sport oggi poco conosciuto.

Per svolgere questo tipo di attività è necessario inoltre saper riconoscere i propri limiti, il resto è tutto divertimento, sano, ed in mezzo alla natura, che rende questo sport, anche se meno famoso di altri, uno dei più affascinanti al mondo!

Compredere la Periodizzazione dell'Allenamento
29 Novembre 2014

Compredere la Periodizzazione dell'Allenamento

Come migliorare le prestazioni con l'organizzazione dell'allenamento

La comprensione della periodizzazione è la chiave per poter programmare un allenamento efficace nell'anno di allenamento. Può aiutare ad evitare andamenti altalenanti, adattamenti, e, adeguatamente, a pianificare un allenamento specifico per lo sport. Questo articolo vi darà una breve spiegazione di cos'è la periodizzazione e come si applica ad un programma di allenamento

Ultimi post pubblicati

I 10 Esercizi Migliori Per Aumentare La Massa Muscolare dei Pettorali
01 Marzo 2021

I 10 Esercizi Migliori Per Aumentare La Massa Muscolare dei Pettorali

Vuoi conoscere quali sono i 10 Esercizi Migliori Per Aumentare La Massa Muscolare dei Pettorali? Continua a leggere questo articolo e lo scoprirai tu stesso.

Push Pull Legs in Multifrequenza
26 Febbraio 2021

Push Pull Legs in Multifrequenza

Come Aumentare la Massa Muscolare con la PPL in Multifrequenza

L'allenamento push si concentra sui movimenti di spinta per la parte superiore del corpo, che coinvolgono petto, spalle e tricipiti. L'allenamento di trazione si concentra tipicamente sui movimenti di trazione per la parte superiore del corpo, che coinvolgono i dorsali, trapezi, deltoidi posteriori e i bicipiti. Con l'allenamento gambe alleni quadricipiti, glutei, muscoli posteriori della coscia e polpacci.